Fruci, Coia e Calabrese in Giunta capitolina

  • ROMA CAMPIDOGLIO

ROMA La sindaca Virginia Raggi ha ufficializzato ieri pomeriggio il rimpasto della sua Giunta, l’ultimo di una lunga serie dall’inizio del suo mandato, premiando i “fedelissimi”, in attesa delle prossime amministrative. La prima cittadina ha firmato l’ordinanza con cui nomina Andrea Coia assessore allo sviluppo economico, turismo e lavoro e Lorenza Fruci assessora alla crescita culturale. Pietro Calabrese è stato nominato vicesindaco. «Do il benvenuto nella Giunta capitolina ad Andrea Coia e Lorenza Fruci. A loro voglio fare il mio in bocca al lupo per quest’incarico così importante per la nostra città. Sono sicura sapranno portare a termine gli obiettivi comuni che abbiamo fissato. Per il bene di Roma e nell’interesse dei cittadini», ha dichiara la sindaca.

«Con grande senso di responsabilità e infinito amore per la mia città ho accettato l'incarico di assessora alla crescita culturale di Roma Capitale, per il quale ringrazio la sindaca Virginia Raggi per la fiducia dimostrata», ha commentato in una nota l'assessora alla Crescita culturale Lorenza Fruci. «Con profondo senso civico lavorerò all'insegna dell'ascolto e del dialogo. Ringrazio Luca Bergamo per l'importante lavoro svolto - ha aggiunto la neo assessora -. Sono consapevole dell'onere e dell'onore che il mio ruolo richiede, soprattutto in questo momento storico di grande difficoltà. La cultura è cambiamento e le critiche sulla mia persona che hanno preceduto la mia nomina dimostrano quanto lavoro ci sia ancora da fare per costruire un dibattito basato sullo spirito critico e sul discernimento, per vivere di rispetto ed empatia».

Articoli Correlati
ROMA CAMPIDOGLIO

Giunta: via Melonisubentra Cafarotti

Commercio, approvato il nuovo regolamento “anti-suk”
ROMA CAMPIDOGLIO

Vigili urbani e AmaA Roma si torna ad assumere

Per la municipalizzata dei rifiuti 400 nuove unità. Nella polizia locale 350 agenti dal primo giugno
ROMA CAMPIDOGLIO

Campidoglio, il portalecambia pelle ed è polemica

Il nuovo sito presentato dalla sindaca: «Semplicità, trasparenza, partecipazione». Per le opposizioni è un'organo dei 5 Stelle