Juve: le scuse social di Ronaldo e Bonucci

  • Calcio

TORINO Un 3 a 0 che ha rovinato il natale ai Bianconeri. Una sconfitta senza attenuanti per la quale la squadra di Andrea Pirlo chiede pubblicamente scusa ai tifosi. E lo fa attraverso due uomini simbolo: Cristiano Ronaldo e Leonardo Bonucci. «Ieri, con una prestazione scadente e un risultato tutt’altro che accettabile, abbiamo chiuso le nostre partite in programma per il 2020, un anno speciale per molti versi particolari. Stadi vuoti, protocolli Covid, partite rimandate, lunghe interruzioni e un calendario molto serrato”, scrive su Instagram il fuoriclasse portoghese. Che aggiunge: «Ma questa non è una scusa per niente. Sappiamo che dobbiamo dare di più di noi stessi per giocare meglio e vincere in modo più coerente. Siamo la Juventus! E semplicemente non possiamo accettare niente di meno che l’eccellenza in campo! Spero che questa breve interruzione ci aiuti a tornare più forti e uniti che mai, perché la stagione è ancora lontana e alla fine crediamo che festeggeremo ancora una volta con i nostri tifosi. Credi in noi, abbi fiducia nel nostro team tanto quanto noi ci fidiamo di te, e ce la faremo”.

Più ermetico Bonucci che, sempre su Instagram, posta: «La più brutta Juventus di questa prima parte di stagione. Chiedo scusa ai tifosi a nome mio, in primis. Non c’è nulla da aggiungere».  

Intanto nel pomeriggio la Lega Serie A fa sapere che Juventus-Napoli è rinviata "a data da destinarsi". Scrive infatti in un comunicato: “Preso atto della decisione del Collegio di garanzia dello Sport emessa in data 22 dicembre 2020” in cui accoglie il ricorso del Napoli contro la sconfitta per 3-0 a tavolino (e il punto di penalizzazione) relativa alla partita con la Juventus non disputata domenica 4 ottobre 2020, “la gara di Serie A Juventus-Napoli valevole per la terza giornata di andata è stata rinviata a data da destinarsi”.

Articoli Correlati

Milan-Udinese 1-1La vetta ora è lontana

Il Milan ha pareggiato 1-1 a San Siro contro una Udinese attenta a chiudere gli spazi e colpire in contropiede: l'Inter può andare in fuga

Fiorentina-Roma 1-2Una vittoria last minute

I giallorossi vincono a Firenze con un gol di Diawara all'88' e restano in scia Champions: ora sono a -2 punti dal quarto posto

Covid, Pelè si vaccina ma Ronaldo gli guasta la festa

Pelè, quasi 81 anni, si è vaccinato contro il Covid ed ha "festeggiato": ma Ronaldo, che lo ha raggiunto nella classifica dei gol, gli ha rovinato la festa