Oscar, un po' d'Italia nel film albanese candidato

  • Open Door

CINEMA Un po’ d’Italia nel film albanese candidato a rappresentare l’Albania come miglior film straniero all’Oscar 2021, infatti “Dere e Hapur” (titolo internazionale OPEN DOOR) di Florenc Papas, prodotto nel 2019 dalle società albanesi Bunker Film + e Circle Production, è co-prodotto anche da Riccardo Neri per l'italiana Lupin Film.

Il film ha partecipato a numerosi festival internazionali e ha vinto in Italia il Cineuropa Award Best Film e l’Audience Best Film al Festival del Cinema Europeo di Lecce 2020. Questa delicata opera prima del regista Florenc Papas racconta la storia di una giovane ragazza single e incinta che di ritorno dall'Italia, aiutata dalla sorella maggiore, cerca un uomo che reciti la parte del marito prima di incontrare al termine di un lungo viaggio in Albania, il padre autoritario e fortemente legato alle tradizioni del suo paese.
Il regista Florenc Papas, nato in Albania nel 1991, ha studiato regia all’Accademia Marubi Film a Tirana e “Open Door”, presentato in concorso alla 25 edizione del Festival Internazionale di Sarajevo nel 2019, è il suo primo lungometraggio.

«Avendo sempre immaginato di fare un cinema più Europeo – dice Riccardo Neri in occasione dei Sofia Meetings del 2017, ho avuto modo di incontrare agli Script Pitch, Florenc Papas che presentava appunto questo progetto. Mi ha entusiasmato molto il racconto, e lui come autore. Abbiamo iniziato a lavorare alla sceneggiatura e all’assetto produttivo anche con Eno Milkani, produttore Albanese. Mi interessava tentare una strada in un paese vicino geograficamente, ma lontano lavorativamente. Ne è uscito un film semplice e puro ma ben realizzato e ben confezionato. Florenc è un abile narratore, con una spiccata sensibilità. Stiamo già lavorando al suo prossimo progetto e nel frattempo incrociamo le dita per il percorso che sta facendo Open Door».