Gallera: "Da sabato o lunedi in zona arancione"

  • Milano

SALUTI. salute «Il nostro obiettivo è che nel periodo delle feste natalizie, da Sant’Ambrogio in poi, ci sia la possibilità per i negozi e anche i ristoranti, di riaprire per fare ripartire l’economia». Così ieri l’assessore Giulio Gallera, per il quale «i dati della Lombardia sono in netto miglioramento. Nella zona di Milano, l’Rt è addirittura sotto l’1% e così si sta avviando in tutta la regione». Tanto che domani Fontana chiederà al governo di passare nella fascia arancione: «c’è un confronto col governo, capiremo a breve se riaprire lunedì o se partire addirittura da questo sabato, noi in ogni caso siamo pronti», ha commentato Gallera.  Tuttavia il bolletino di ieri recitava 5173 nuovi positivi in regione, 10 nuovi ricoverati in Ti (942 totali),  8.114 in non intensiva e 155 decessi. Per Gallera, però, «lo sforzo dei lombardi ha dato risultati che oggi sono sotto gli occhi di tutti» e quindi «è giusto che si possa iniziare con una riapertura lenta, graduale che però deve essere accompagnata da grande senso di responsabilità, perché non dobbiamo ricadere a breve in una situazione di criticità». 
Una posizione non condivisa dalle opposizioni. Per i consiglieri regionali Pd, Pizzul e Rozza, «per poter riaprire la Lombardia in sicurezza è necessario potenziare il tracciamento e aumentare i tamponi rapidi e molecolari». «Altrimenti», dicono  «il rischio è quello di ritrovarsi a gennaio, nella condizione di dover richiudere tutto, il che sarebbe insostenibile per il sistema economico e sociale della regione».

 

Articoli Correlati

La Scala in streaming per il Giorno della Memoria

Ci sarà anche la senatrice Liliana Segre

La guerra dei dati L'Iss accusa la Lombardia

Bagarre in consiglio regionale. La Digos porta fuori un consigliere

Uccise il vigile SavarinoVuole patteggiare per furto

Aveva appena finito di scontare la pena per aver travolto il vigile con un suv, quando fu incastrato per dei colpi in appartamento