Gagliarda Lazio: 3-1 Doppietta di Immobile

  • Champions League

CALCIO La Lazio incamera un bel successo, rotondo, pesante, contro lo Zenit San Pietroburgo: 3-1. Successo non ancora determinante: il Borussia ha stracciato il Bruges, che rimane 4 punti dietro i biancocelesti. Ma il passaggio agli ottavi è dietro l’angolo e si può esultare, specie per il momento d’oro di Immobile: doppietta personale (132 gol nella sua storia laziale, 6 finalizzazioni consecutive) e perfezionamento di Parolo.

La storia della partita? Un gol fantastico di Immobile, appunto, già al 3’ (destro a girare da fuori area), un raddoppio d’autore di Parolo al 22’ (gran rasoterra diagonale), occasioni ghiottissime per Correa e Lazzari: con tutto questo, assieme a un robusto dominio territoriale, la Lazio nel primo tempo aveva legittimato un 2-1 che avrebbe potuto essere ben più largo (peccato solo per l’amnesia difensiva che, al 25’, aveva permesso a Dzyuba di piazzare il golletto alle spalle di Reina). La ripresa ricomincia più o meno sulla stessa falsariga e sfocia presto in un logico 3-1: Lazzari vola sulla destra, serve al centro Immobile, ancora lui, che viene brutalmente atterrato da Driussi: dal dischetto Ciro non sbaglierà (55’). Russi in bambola, a questo punto. Al 60’ Acerbi si incunea nella loro area, fianco sinistro, e, in mezzo alle belle statuine, alza un cross che Correa di testa manda però alto sulla traversa da ottima posizione.

Penultima partita del girone il 2 dicembre a casa del Borussia, si chiuderà l’8 ospitando il Bruges.

METRO

Articoli Correlati
Champions League

Porto, Real e Bayern: duraper Juve, Atalanta e Lazio

Le tre italiane pescano dal mazzo di Nyon tre avversari durissimi (ma alla Signora va un po' meglio)
Champions League

L'Atalanta batte l'Ajaxe vola agli ottavi

L'Atalanta approda per il secondo anno di seguito agli ottavi di Champions League superando 1-0 l'Ajax ad Amsterdam
Champions League

Inter fuori dall'EuropaPer Conte flop clamoroso

La mancata vittoria contro lo Shakhtar Donetsk costa all’Inter l’addio all’Europa. A San Siro è finita 0-0. Fuori dalla Champions, fuori dall'Europa League