Ma contro il cancro gli screening servono?

  • sani fake

Le bufale sulla salute svelate su Metro dall'Istituto Superiore di Sanità www.issalute.it

Negli ultimi anni le diagnosi di tumore sono aumentate e nel 2014 il numero di nuove diagnosi è stato di 365.500, circa 1.000 al giorno. Più colpiti gli uomini (54%) rispetto alle donne (46%). La prevenzione è un’arma potente contro il cancro: 1/3 di tutte le forme di tumore si può prevenire modificando o eliminando fattori di rischio quali fumo, scorretta alimentazione, abuso di alcol e assenza di attività fisica. Inoltre, il nostro Servizio Sanitario Nazionale fornisce, gratis, tre programmi di screening di popolazione per la prevenzione dei tumori del seno, del collo dell’utero e del colon-retto.

È importante effettuare lo screening proprio quando non si hanno né segni né sintomi. Le cellule alterate, infatti, non danno sintomatologia soprattutto nelle fasi iniziali, ma possono in alcuni anni crescere fino a trasformarsi in cancro.

Sottoponendosi allo screening, invece, si può fare una diagnosi precoce. Insomma, non c’è certezza che il cancro possa essere debellato, ma sicuramente può essere diagnosticato e curato precocemente.

Articoli Correlati

Dolori ai muscoli:è l'acido lattico?

Le bufale sulla salute svelate su Metro dall'Istituto Superiore di Sanità

Pane e pastacon farmaci del diabete?

Le bufale sulla salute svelate su Metro dall'Istituto Superiore di Sanità

Dopo lo svezzamentoil bimbo mangia tutto?

Le bufale sulla salute svelate su Metro dall'Istituto Superiore di Sanità www.issalute.it