Lazio, ottimismo per Ciro Immobile

  • Calcio e Covid

CALCIO calcio“Maledetta” Lazio-Juventus. È dal 6 novembre che Ciro Immobile è “in fuorigioco” causa Covid, con annesso lo strascico del caso-tamponi, ma ora ci sarebbe una schiarita. Ieri mattina il giocatore si è presentato alla casa di cura Paideia per le visite di idoneità. Assalito dai cronisti, la Scarpa d’Oro se ne è uscito con una battuta assai rassicurante: «Se sto bene? Per forza, sennò non stavo qua». Nulla di ufficiale, il riserbo del club sui tamponi resta, non c’è ufficialità. Ma c’è ottimismo, nell’ambiente, sulla possibilità di mettere la parola “fine” al periodo buio e dare un’iniezione di ossigeno a Simone Inzaghi, che, già privo di Milinkovic-Savic domani con i suoi uomini affronterà in trasferta il Crotone. Immobile giocherà? Ieri pomeriggio intanto si è allenato. Sarà, quella calabrese, la  prima tappa di un momento impegnativo, visto che martedì arriverà lo Zenit S.Pietroburgo per la Champions League. Altre incertezze? Strakosha e Luis Felipe acciaccati. E poi il capitolo Luis Alberto: dopo lo screzio con Lotito è in punizione o no?

METRO

Articoli Correlati
Calcio e Covid

Lazio, caos tamponiIl Napoli alla guerra legale

La procura di Avellino smentisce le agenzie: i risultati dei tamponi riprocessati «non si conoscono ancora»
Calcio e Covid

Per Mkhitaryanniente Armenia

Il nazionale della Roma bloccato dalla Asl: nessuna eccezione
Calcio e Covid

Ricorsi di Napoli e Roma«Sentenze a giorni»

Lo comunica la Figc. Caso Lazio: i tamponi saranno riprocessati. Sulle Asl critico Gravina