Commercio, il virus è la mortale quinta colonna

  • Maurizio Guandalini

Ottobre 2020 rispetto ottobre 2019, meno 8,1% di consumi. L’ha rilevato Confcommercio. Un’associazione che fidelizza uno dei settori che sta soffrendo di più. Le botteghe. I piccoli e grandi negozi. Che, negli elenchi dei dispositivi governativi non ho ben capito per quale motivo essere chiusi i rivenditori di casalinghi mentre sono aperti quelli dei lampadari. Vado in un ipermercato. E la zona del pentolame è ben sigillata. Inaccessibile. Quindi mi attacco a internet. Cerco una pentola per il brodo. Corro su uno dei motori dove si trova anche lo spillino con il cappuccio colorato. Infatti, in due minuti esatti la ordino. Tra 48 ore è a casa. Il commercio, come bar, ristoranti, servizi, alberghi, ha trovato nel Covid la mortale quinta colonna. Perché a ordinare e acquistare online ci si trova così bene che è molto improbabile ritornare in negozio. Devi prendere proprio una fregatura di quelle memorabili per cambiare idea.
La parabola discendente dei negozi piccoli e medi comincia da lontano. Appunto dall’avvento dell’e-commerce. Rispetto al quale l’unico modo per farvi fronte, non contrastarlo, giacché sarebbe una guerra tra il gigante e la bambina, è ingegnarsi.  Sfruttare le possibilità che le piattaforme del commercio online offrono a chiunque. Un amico titolare di un negozio di merceria, tradizionalmente casa della sarta, quando ancora c’erano le sarte, ha progressivamente mutato l’offerta.  Da un po’ si è inserito nell’affermato grande sito di commercio elettronico. Al termine della settimana di lavoro quest’attività  gli frutta ben oltre la classica entrata del cliente in negozio.
Una soluzione ottimale, ma non per tutti utile a risollevarsi dalle traversie pandemiche. Però più c’è modo di farsi conoscere, più si allarga la platea dei potenziali clienti. La concorrenza, dei termini moderni, telematica è un corroborante che rigenera qualsiasi attività commerciale. E incontra l’interesse del consumatore. Impigrito dalla lentezza pantofolaia quotidiana.

MAURIZIO GUANDALINI

Articoli Correlati
Maurizio Guandalini

Impegnerò il mio budgetin saturimetro e mascherine

L'opinione di Maurizio Guandalini
Maurizio Guandalini

Quel che non tornanel nuovo cash-back

L'opinione di Maurizio Guandalini
Maurizio Guandalini

Quello che a Nataledovremmo (o non) fare

L'opinione di Maurizio Guandalini