"Non avevo mai giocato prima"

  • LA REGINA DEGLI SCACCHI

TV. È la serie più vista su Netflix. È il fenomeno del quale tutti parlano. E lei, l’attrice che ha conquistato critica e pubblico. Parliamo della “Regina degli scacchi”, naturalmente, inno di riscatto femminista, interpretato dalla conturbante Anya Taylor-Joy. 

Signorina Taylor cosa più dirci del suo personaggio?
Beth è un’orfana e un genio degli scacchi che soffre di una dipendenza da pillole e alcol. Ha avuto una vita difficile, ma è davvero unica. La prima volta che ho letto di lei sono rimasta assolutamente sorpresa da  come stesse lottando contro alcuni aspetti legati all’essere un umano su questo pianeta. 

Aveva mai toccato gli scacchi prima? 
Penso di aver provato una volta quando avevo nove anni! Nella serie, i giochi si svolgono quasi come sequenze d'azione ed è davvero la mia parte preferita. Abbiamo coreografato tutte le sequenze con un’ottica diversa: alcune sono sexy, altre intense, e a volte Beth è profondamente turbata e, poiché lotta anche con la dipendenza, questo aggiunge un altro elemento alla scena. Se hai mai fissato una scacchiera a lungo, puoi immaginare che diventi piuttosto stravagante, specialmente sotto l’effetto di tranquillanti pesanti!

Come si è preparate?
Ho imparato di più sugli scacchi di quanto avrei mai pensato di fare in vita mia! 

È vero che c’era un esperto di scacchi sul set?  
Si chiama Bruce Pandolfini ed è un maestro. È stato molto gentile nel modo in cui mi ha insegnato, perché ciò che ho fatto è stato imparare tutte le sequenze come fosse un ballo. Io sono una ballerina, quindi  è stato molto utile ricordare ogni passo. Penso abbia pianto quando ha visto la serie, che è il più grande gesto di approvazione che si possa chiedere.

Andrea Sparaciari