Tra Milan e Roma sfida tra squadre ambiziose

  • Calcio

CALCIO Il posticipo di Serie A tra Milan e Roma di questa sera (ore 20.45, diretta Sky) è una partita per squadre ambiziose molto più di quello che potrebbe sembrare. Il Milan è in testa e ci resterà anche se dovesse perdere, la Roma è una squadra «che delle ultime sei trasferte ne ha vinte cinque. Un avversario che assomiglia al Milan», ha detto l’allenatore dei rossoneri Stefano Pioli. Da un lato il Milan che sta incassando pochissimi gol e che vince anche senza Ibra, dall’altro una Roma che ha nella trazione anteriore la sua arma migliore e che però è un pò meno solida in difesa. Proprio per questo in casa giallorossa preoccupa l’assenza ormai certa di Chris Smalling, baluardo del reparto difensivo romanista: senza di lui la squadra ha preso sempre gol. Kumbulla e Ibanez, con ogni probabilità, saranno quindi affiancati da Mancini nella trincea anti Ibrahimovic. Fonseca, dal canto suo, ha allertato i suoi: «il Milan non è solo Ibra».  Ottime notizie in casa Milan: Hakan Calhanoglu si è allenato in gruppo, dopo la distorsione alla caviglia,  ed è stato convocato. Al suo posto, comunque, uno fra Brahim Diaz e Krunic, con Leao titolare a sinistra come nel derby. In difesa invece  si rivedrà Calabria al posto di Dalot, a centrocampo Bannecer al fianco di Kessie.  

Articoli Correlati

Juve, Khedira ai salutiSale il prezzo di Morata

La Signora si prepara a ricevere il Cagliari con problemi in difesa, intanto però deve pensare alle spine di mercato

Lukaku aiuta EriksenRamos salta l'Inter

Il belga consiglia al danese di imparare meglio l'italiano. Sergio Ramos, infortunato, mercoledì non sarà a Milano

Ronaldo ne fa 746e raggiunge il mito Puskas

La vittoria del Portogallo contro Andorra (7-0) vale un record per CR7. Che insegue Romario, Pelè e Bican