Juventus-Verona 1-1 Per Pirlo aria di crisi

  • Calcio

CALCIO Una manciata di minuti – sette, mal contati - di Andrea Favilli. Centravanti di anni ventitre  e fisico alla Vieri. Entrato al posto di Kalinic e rimasto in campo il tempo per segnare un gol e infortunarsi poco dopo. Controllato dalla Juventus fino alla passata stagione, è poi stato acquistato dal Genoa e girato in prestito al Verona: con la maglia gialloblù, ieri sera ha dato un bel pizzicotto alla Signora. 
Fermata a domicilio
Fermata al proprio domicilio come era davvero difficile prevedere, da una squadra che però non ha rubato nulla: 1-1, acciuffato dai campioni d’Italia grazie a Kulusevski. Dopo l’1-1 di Crotone, altro campanello d’allarme per la squadra di Andrea Pirlo. Per il Verona, invece, si tratta del primo punto conquistato a Torino dal 1988. 
Primo tempo pressochè perfetto per la squadra di Juric, corta e aggressiva. Il gol però arrivava a inizio ripresa, dopo che nei primi 45’ Colley e Morata si erano visti annullare due gol dal Var: assist cieco di Faraoni, girata vincente di Favilli. Quindi, l’assedio bianconero e, dopo la traversa di Dybala (nel primo tempo ne aveva colpita una anche Cuadrado), il pareggio di Kulusevski, subentrato a Bernardeschi.

DOMENICO LATAGLIATA

 

Articoli Correlati

Juve, Khedira ai salutiSale il prezzo di Morata

La Signora si prepara a ricevere il Cagliari con problemi in difesa, intanto però deve pensare alle spine di mercato

Lukaku aiuta EriksenRamos salta l'Inter

Il belga consiglia al danese di imparare meglio l'italiano. Sergio Ramos, infortunato, mercoledì non sarà a Milano

Ronaldo ne fa 746e raggiunge il mito Puskas

La vittoria del Portogallo contro Andorra (7-0) vale un record per CR7. Che insegue Romario, Pelè e Bican