Longhi: «Il Piccolo per la città»

  • Teatro Milano

MILANO In principio fu Grassi-Strehler. Poi,  Ronconi-Escobar. Ora è la volta di Claudio Longhi, già direttore di Emilia Romagna Teatro. Dal primo dicembre sarà lui a guidare il Piccolo Teatro di Milano. Ieri, la presentazione ufficiale in cui Longhi ha voluto sottolineare «la necessità di affrontare seriamente la funzione pubblica del teatro. La funzione che il teatro deve tenere nel confronto di una società, della famiglia, della città e del Paese. Un’idea di teatro come bene comune».

Immaginare il futuro del Piccolo, come quello di tante altre realtà teatrali, non è facile in questo momento di pandemia. Tanto che il Teatro ha già anticipato tutti gli orari degli spettacoli per rispettare le norme di sicurezza dettate dal Governo.

Intanto, le linee guida del nuovo direttore puntano «su ragazzi e green» pur «navigando a vista in un mare in tempesta».

METRO

Articoli Correlati
Teatro Milano

Con “BiograVie” il teatro diventa on demand

Da venerdì sulla piattaforma Kebi debutterà “BiograVie” di Alberto Oliva con Caro Decio
Teatro Milano

Cinzia Spanò e la sentenzadella giudice De Nicola

Di scena all'Elfo Puccini fino al primo novembre “Tutto quello che volevo - Storia di una sentenza”
Teatro Milano

Nocturnus al Castello,musica, poesie e bel canto

Il 27 agosto nel Cortile delle Armi l'omaggio alla notte firmato da Elena Gigliucci