PA, smart working "almeno al 50%"

  • Coronavirus fase 3

Il ministro della PA, Fabiana Dadone, ha firmato il decreto ministeriale sullo smart working che attua le norme del decreto Rilancio, alla luce dei Dpcm del 13 e 18 ottobre. "Il testo", sottolinea una nota, "contempera l’esigenza di contrasto alla pandemia con la necessità di continuità nell’erogazione dei servizi". Tra i punti salienti, il provvedimento stabilisce che "ciascuna amministrazione con immediatezza assicura su base giornaliera, settimanale o plurisettimanale lo svolgimento del lavoro agile almeno al 50% del personale impegnato in attività che possono essere svolte secondo questa modalità. Può farlo in modalità semplificata ancora fino al 31 dicembre 2020".

Articoli Correlati
Coronavirus fase 3

In Ue vaccinazionidal 27 dicembre

L'annuncio della presidente della Commissione europea Ursula Von Der Leyen
Coronavirus fase 3

Italia verso la zona rossadal 24 al 7 gennaio

Questa l'indiQuesta l'indicazione del Governo alle Regioni. Vertice dei capi delegazione di maggioranza
Coronavirus fase 3

Mes, la Cameraapprova la riforma

Conte: "Per battersi in Ue serve coesione della maggioranza"