Moser: «E' da vedere che il Giro arrivi a Milano...»

  • Giro d'Italia

CICLISMO Nove positivi al Covid-19, tre corridori, Simon Yatres della Mitchelton-Scott, Steven Kruijswijk della Jumbo-Visma e Michael Matthews della Sunweb, e sei membri dello staff contagiati: sono i numeri del contagio da coronavirus per il momento accertati all'interno della mega bolla del Giro d'Italia di ciclismo. Due le squadre ritirate: Jumbo-Visma e Mitchelton-Scott. Ad accusare l'organizzazione è il ciclista olandese Jos van Emden, compagno di Kruijswijk alla Jumbo-Visma, che, a The Cycling Podcast, ha denunciato errori nella gestione degli hotel che hanno ospitato le squadre: «Al buffet erano presenti persone che non facevano parte della bolla...». Il Giro arriverà a Milano il 25 ottobre? Per Moser «è tutto da vedere», e vengono i brividi. E ieri è stata ritirata, per la positività di un corridore, anche la squadra azzurra ai Campionati europei su pista junior e under 23 di Fiorenzuola d'Arda.

La tappa di ieri del Giro, la 10ª, Lanciano-Tortoredo, è stata vinta da Sagan davanti a McNulty e Almeida, sempre rosa. Pozzovivo 9°.

METRO

Articoli Correlati
Giro d'Italia

Giro a Geoghagan Hartma la sorpresa è Ganna

Tao Geoghagan Hart ha vinto l’edizione numero 103 del Giro d’Italia. Ganna, quarta vittoria al Giro con la tappa di ieri: un campione ormai è venuto alla luce
Giro d'Italia

Giro, tappa a GeogheganAlmeida resta in rosa

Tao Geoghegan Hart ha vinto la 15/a tappa, 185 km con partenza dalla Base Aerea Rivolto e arrivo a Piancavallo
Giro d'Italia

Giro, tappa a PradoAlmeida resta in maglia rosa

Manuel Narvaez Prado si è aggiudicato la dodicesima tappa del Giro d’Italia, da Cesenatico a Cesenatico di 204 chiometri.