Smalling e Roma una storia d'amore

CALCIO Chris Smalling è dunque tornato a Roma. Il difensore inglese, acquistato in extremis dal Manchester United (15 milioni più 5 di bonus la sostanza dell’accordo), è arrivato nel pomeriggio di ieri all’aeroporto di Ciampino per iniziare l’iter delle visite mediche prima della firma sul contratto. Ad accoglierlo un nutrito gruppo di tifosi, scioltisi in cori calorosissimi, fotografi e cameraman. Intanto la società ha già rimesso in vendita la maglietta di Smalling con il numero 6, segno palpabile di un entusiasmo (e anche di un sollievo) che scalda il cuore giallorosso. E se si parla di “cuore”, Smalling (37 presenze e tre gol all’attivo per lui la scorsa stagione) è il primo a conoscerne il significato. Al suo profilo social ha affidato queste ispirate parole: «Sono arrivato la scorsa estate e, sebbene in prestito, ho capito subito che sarebbe stata la mia casa. Non vedo l’ora di ricominciare, il viaggio continua, godiamocelo». E tutti godono. Tranne El Shaarawy, tornato in Cina con le pive nel sacco.

METRO

Articoli Correlati

Dopo la follia di Vidall'Inter si consola con Brozo

Il croato finalmente guarito dal Covid. Potrà dare una mano a centrocampo negli ultimi due match decisivi (e disperati) in Champions

Il ct svedese“apre” al ritorno di Ibra

Sarebbe clamoroso, dopo l'addio del 1996. Intanto Zlatan, pur infortunato, su Instagram fa una formazione speciale...

Juve, Khedira ai salutiSale il prezzo di Morata

La Signora si prepara a ricevere il Cagliari con problemi in difesa, intanto però deve pensare alle spine di mercato