Pompeo al Vaticano: «Stop patto con la Cina»

  • usa-cina

USA «La situazione dei diritti umani in Cina si è gravemente deteriorata sotto il dominio autocratico di Xi Jinping, soprattutto per i credenti religiosi». Inizia così un articolo pubblicato sulla rivista “Firts Things” a firma del segretario di Stato Usa, Mike Pompeo. «Se il Partito Comunista cinese riuscirà a mettere in ginocchio la Chiesa cattolica e altre comunità religiose - prosegue - i regimi che disprezzano i diritti umani saranno incoraggiati». Per questo Pompeo - che il 29 e 30 settembre sarà a Roma - chiede al Vaticano di non rinnovare l’intesa con Pechino sulla nomina dei vescovi: «A due anni di distanza è chiaro che l’accordo non ha protetto i cattolici».
Il segretario di Stato Usa ricorda che «molte nazioni si sono unite agli Stati Uniti contro l’aumento delle violazioni dei diritti umani, libertà religiosa inclusa, da parte del regime cinese». Ventidue nazioni hanno scritto al Consiglio dei diritti umani Onu per denunciare la detenzione di oltre un milione di musulmani e altre minoranze nei campi di “rieducazione”.

METRO

Articoli Correlati

Arrestata in Canadal'erede di Huawei

Gli Stati Uniti chiedono l'estradizione della più potente donna di Cina per aver violato le sanzioni all'Iran: è crisi

Le isole ad alta tensioneScontro fra Stati Uniti e Cina

Manovre militari pericolose nei pressi degli atolli contesi nel Mar Cinese Meridionale

Incontro fra Trump e Xiè una grande incognita

Esiti «imprevedibili» del summit fra i presidenti di Usa e Cina. Sul tavolo i nodi della Corea del Nord e del commercio