La ricerca di genere nel tunnel di Metodo

  • Mostre Milano

MILANOMistici, Sensuali, Contemplativi”. Sabato dalle 18 alle 22,30 negli spazi di Metodo-Milano (via Vincenzo Maria Coronelli, 8) prenderà corpo una mostra (e non solo) a cura di Nicola Nitido che parte dalla menzione di un'opera diel pittore piemontese Carlo Carrà: l’esempio di libertà, per ripensare sé stessi, e cambiare bruscamente strada, capovolgendo i termini del discorso, è direttamente proporzionale all’urgenza di esporre una certa ricerca pittorica tangibile nella pratica degli artisti che espongono le loro opere.

Al centro, la ricerca spamodica di genere che si sviluppa in un lungo tunnel in cui, le molteplici possibilità di allestimeno, sottolineano l’esperienza di attraversamento

Dieci gli artisti che parteciperanno a questa performance: Aronne Pleuteri, Caterina Silva, Giulio Catelli, Giorgio Ermes Celin, Jeremy Jaspers, Maurizio Bongiovanni, Melania Fusco, Nazimunal Yilmaz, Sebastiano Impellizzeri.

Accanto a loro, Alessio Iacovone che presenterà la performance "Libra", una rivisitazione in chiave contemporanea del mito di Ermafrodito e Salmace, narrato dal poeta latino Ovidio ne Le Metamorfosi.

L’artista, in un ambiente saturo di sacralità pagana, rievocherà attraverso il proprio corpo una bilancia, perennemente in bilico tra le polarità opposte di maschile e femminile, vita e morte.

Antonia Alfonsina Pansera darà voce alla ninfa Salmace.

METRO

Articoli Correlati

Palazzo Reale celebraMargaret Bourke-White

Da domani al 14 febbraio “Prima donna, Margareth Bourke-White” sarà aperta al pubblico: la mostra rientra ne "I talenti delle donne” organizzata dal comune