Nocturnus al Castello, musica, poesie e bel canto

  • Teatro Milano

MILANO La cornice è quella del Castello Sforzesco. Sul palco nel Cortile delle Armi, poesia, bel canto, musica e danza riunite in un ensemble che porta la firma di Elena Gigliucci. Giovedì 27 agosto, dalle 21, sarà di scena Nocturnus,  uno spettacolo che celebrerà la notte attraverso contaminazioni teatrali che vanno dalle romanze "Casta Diva" cantata dalla soprano Tatiana Chivarova a "Lucean le stelle" eseguita dal tenore Francesco Anichini

Sul palco anche la mezzosoprano Ana Victoria Pitts e il maestro Marzio Fullin che eseguirà il Clair de Lune di Debussy e i  Notturni di Chopin.

Notte, e ancora notte. In un inno continuo che proseguirà con le poesie di grandi classici come Shakespeare, Byron e Garcia Lorca accanto a quelle inedite e contemporanee firmate da Anna Del Freo, tutte recitate dalla voce della doppiatrice Danja Cericola.

E poi la danza. Tanta danza in un turbillion di nomi celebri. Sofia Agnoletto e Matilde Birnbaum di MotusVitaeBallet, Greta Mazza - diplomata all'Opera de Paris - e il danzatore ungherese Akos Barat.

Che notte sia.

Info: www.mailticket.it/manifestazione/2E30/NOCTURNUS

METRO

 

Articoli Correlati

Longhi: «Il Piccolo per la città»

Claudio Longhi, già direttore di Emilia Romagna Teatri, dal primo dicembre al Piccolo ha presentato le linee guida del Teatro

Cinzia Spanò e la sentenzadella giudice De Nicola

Di scena all'Elfo Puccini fino al primo novembre “Tutto quello che volevo - Storia di una sentenza”

Marco Paolini sceglieil Teatro fra parentesi

Dal 25 al 27 agosto di scena al Chiostro Nina Vinchi e poi il 28 a mare culturale urbano per la stagione estiva del Piccolo "Spazi di teatro"