Inter, tutto in una notte Conte non cambia il suo 11

  • Europa League

CALCIO Tutti pronti per Inter-Siviglia, la finale che domani alle 21 a Colonia potrà riportare il club nerazzurro nell'Olimpo dei club vincenti in Europa. I bookies hanno già emesso la loro sentenza: la squadra di Conte è favoritissima. e anche lo stesso tecnico degli andalusi, Julen Lopetegui, è rimasto impressionato dalla forza, sul piano tecnico e tattico, con cui l’Inter ha piegato e disinnescato ogni ambizione dello Shakhtar in semifinale. «E' una squadra che ha fatto un passo avanti nel campionato italiano, dove ha combattuto contro la Juve fino all’ultimo. Una squadra formidabile con un allenatore di grande esperienza. E’ un avversario temibile», ha dichiarato ai microfoni di Radio Marca l’ex ct della Spagna. Conte, contro gli ucraini, non ha sbagliato una mossa. Si affiderò alla Lu-La anche contro il Siviglia, la magica coppia Lautaro-Lukaku che tra Champions e Europa League è andata a segno per dieci gare di fila.

Antonio Conte difficilmente cambierà qualcosa rispetto alla formazione vista nelle ultime uscite, confermando così gli stessi 11 che hanno staccato il pass per la finale. Dall’altro lato invece Julen Lopetegui è tenuto in apprensione dalle condizioni di Lucas Ocampos: si scalda uno tra El Haddadi e de Jong.

La conquista dell’Europa League, al di là del fattore emozionale sulla squadra e sull’ambiente, rappresenterebbe per l’Inter un passo in avanti nel processo di crescita strutturale. L’impatto economico è di 25 milioni, in termini di premi Uefa.

Ma le motivazioni in campo sono tante. Per Lukaku, ad esempio, la sfida contro gli spagnoli ha un valore ancora maggiore perchè è a quota 33 reti stagionali, una sola dietro a Ronaldo il Fenomeno che la Coppa Uefa la conquistò proprio nella prima stagione in nerazzurro nella stagione 1997-1998. Un segno del destino che Lukaku intende seguire. 

« Dobbiamo ancora tirare le somme perché c'è un’ultima partita da giocare, e per noi è la più importante, è una finale e abbiamo la possibilità di vincere una coppa ha detto ieri Antonio Conte al sito dell'Uefa - Penso comunque che sia stata una stagione complessivamente positiva. Abbiamo fatto cose importanti e abbiamo fatto grandi passi in avanti. Siamo riusciti ad arrivare alla finale di Europa League nonostante la piccola delusione di non aver superato la fase a gironi di Champions League». L’allenatore dell’Inter Antonio Conte traccia un bilancio positivo della stagione nerazzurra. «Vediamo il bicchiere mezzo pieno -ha poi detto Conte al sito della Uefa-, perché quella delusione ci ha permesso di avere un ottimo cammino in Europa League. Credo che questa squadra, con tanti giovani inesperti, ne avesse bisogno».

 

Articoli Correlati
Europa League

Roma corsara: 2-0e sedicesimi raggiunti

I giallorossi espugnano il campo del Cluj grazie al francese Veretout (punizione e rigore)
Europa League

Il Milan mancauna buona occasione

In vantaggio a Lille, sul campo della capolista, il Diavolo si fa raggiungere. Rimandato il discorso qualificazione
Europa League

Roma, Fazio “negativo”Con il Cluj c'è anche Dzeko

Il bosniaco, dice Fonseca, giocherà probabilmente alcuni minuti. Problemi in difesa: sarà a quattro?