Netrebko e Eyvazov, le star al Circo Massimo

  • Lirica Roma

ROMA Anna Netrebko e Yusif Eyvazov. Già questi due nomi parlano da soli.  Le due star internazionali che non hanno di certo bisogno di tante presentazioni saranno stasera e domenica al Circo Massimo, accompagnati dall'Orchestra del Teatro dell'Opera diretta da Jader Bignamini, per presentare il loro “Omaggio a Roma”.

In scaletta celeberrimi brani di Giuseppe Verdi, Francesco Cilea, Giacomo Puccini, Michail Glinka, Antonín Dvořák, Pietro Mascagni e Umberto Giordano.

Coppia nell’arte e nella vita, i due divi ritornano a cantare insieme a Roma quasi sette anni dopo la Manon Lescaut diretta dal maestro Muti che li ha fatti incontrare.

“Siamo davvero felici di ritornare nella città eterna – hanno dichiarato i due artisti alla vigilia del loro debutto al Circo Massimo –. È sempre così stimolante visitare luoghi come il Vaticano e il Pantheon. Puoi trascorrere delle ore passeggiando tra le strade di Roma. Per noi è particolarmente speciale. È qui che ci siamo conosciuti sei anni e mezzo fa ed è per questo che siamo particolarmente legati a questa città e al Teatro dell’Opera di Roma. Non vediamo l’ora di esibirci al Circo Massimo”.

Il programma musicale, che mette in risalto l’ampia potenzialità e vastità del loro repertorio che ogni volta stupisce pubblico e critica, prevede l’esecuzione del duetto “Già nella notte densa” tratto dal primo atto dell’Otello di Verdi, il recitativo e l’aria “Del sultano Amuratte… io son l’umile ancella” dal primo atto di Adriana Lecouvreur di Cilea, l’aria “È la solita storia del pastore” dal secondo atto de L’Arlesiana di Cilea, le arie “Vissi d’arte” ed “E lucevan le stelle” e il duetto “Mario! Mario!” da Tosca di Puccini, il “Canto alla Luna” dal primo atto di Rusalka di Dvořák, l’aria finale “Mamma, quel vino è generoso” da Cavalleria rusticana di Mascagni e il duetto “Vicino a te” da Andrea Chénier di Giordano.

L’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma interpreterà le ouverture del Nabucco di Verdi e di Ruslan i Ljudmila di Glinka, gli intermezzi sinfonici di Manon Lescaut e “La Tregenda” da Le villi di Puccini, oltre a quello di Cavalleria rusticana, atto unico di Mascagni che ha visto il suo debutto proprio al Costanzi nel 1890.

Sia la prima di questa sera che la replica di domenica inizieranno alle ore 21.

I biglietti per la stagione estiva 2020 al Circo Massimo sono in vendita presso la biglietteria e sul sito del Teatro dell’Opera di Roma.

Info: operaroma.it

METRO

 

 

Articoli Correlati

Il Barbiere di Rossinidedicato a medici e infermieri

Secondo titolo della stagione estiva del Teatro dell'Opera al Circo Massimo, alla prima dell'opera rossiniana 400 posti per chi ha combattuto il Covid

Il Rigoletto anti Covid-19di Damiano Michieletto

La stagione estiva 2020 del Teatro dell’Opera si inaugura il 16 luglio con il dramma verdiano rivisitato dal regista al Circo Massimo