Twilight, negli Usa il nuovo romanzo del vampiro

  • Libri

ROMA.  I fan di 'Twilight' aspettano da dieci anni questo momento. Domani esce in Usa (e il 24 settembre in Italia con Fazi Editore) 'Midnight Sun, lo spin-off della saga di Twilight, a
cui la scrittrice Stephenie Meyer lavora da moltissimi anni e che racconta l’iconica storia d’amore tra Bella e Edward con una prospettiva ribaltata, questa volta dal punto di vista del vampiro.

Si tratta di un vero evento editoriale mondiale, con una lunga storia alle spalle: nel 2008 la pubblicazione era stata posticipata “a data da destinarsi” dopo che una prima bozza del romanzo era circolata illegalmente. Alla notizia dell’uscita, diffusa lo scorso 4 maggio, il sito dell’autrice statunitense è andato in tilt per la quantità di accessi, e nel giro di pochi minuti sono state pubblicate centinaia di migliaia di Tweet sulla notizia.

 Nelle parole della scrittrice la felicità di aver regalato ai suoi fan un nuovo capitolo della saga: "Spero che questo libro dia ai miei lettori la possibilità di vivere per un po' in un mondo immaginario. Non posso dire quanto apprezzo la loro pazienza e il loro supporto durante gli anni che mi sono stati necessari per finire Midnight Sun". Ma Meyer ha confessato anche una certa ansia da prestazione, per la difficoltà di essere all’altezza di così alte aspettative: "È davvero
 lusinghiero ma anche snervante", ha detto la scrittrice in un’intervista il mese scorso. "Sono abbastanza sicura che le persone non otterranno esattamente ciò che pensano di ottenere. Per tutto il  tempo che è passato, hanno costruito nelle loro menti ciò che pensavano che sarebbe successo. E nessuno può essere all’altezza di questo tipo di aspettative".
 

L'INCIDENTE DEL 2008

Quanto all’incidente del 2008, la scrittrice ha detto al New York Times: "Non so esattamente cosa sia successo, che è uno dei motivi per cui la cosa mi ha scosso. Non credo che ci fossero cattive
 intenzioni. Penso che le persone abbiano fatto delle copie invece di restituire le bozze quando gli è stato chiesto di leggerlo. Ma questa ipotesi non era così spaventosa. Fu quando pensai che forse qualcuno stava leggendo cose sul mio computer che mi ero spaventata". Poi ha
 aggiunto: "È stato difficile, perché nessuno vuole vedere circolare una bozza approssimativa a disposizione della critica. Sai che puoi renderlo migliore".

LIBRO ENORME E DOLOROSO 

Meyer ha parlato di 'Midnight Sun’come di "un libro enorme e doloroso da scrivere". "La cose che mi sono sono piaciute di più - ha confessato la scrittrice - è che non mi piaceva essere l’essere umano  in questa storia. Mi è piaciuta l’esperienza di 'rinunciarè all’umanità per diventare qualcos'altro". E ancora: "Penso che la parte che la gente non si aspetta sia: Edward è un personaggio molto ansioso. Scriverlo mi ha reso più ansiosa, e questa è una delle ragioni che ha reso difficile scrivere questa storia. La sua ansia unita alla mia era potente". E questo è anche il motivo per cui Meyer non pensa di proseguire con altri capitoli la saga 'capovoltà dal punto di visto di Edward: "No. Niente affatto. Non vorrei farlo. Penso che questo libro dia abbastanza un’idea di cosa significhi essere Edward per poter andare a guardare gli altri libri e sapere cosa sta succedendo nella sua testa". Spoiler? "È impossibile fare spoiler su  una storia d’amore già nota a tutti: Edward si innamora di Bella".

Articoli Correlati

Il calcio femminilenella penna di Baruffaldi

Maurizio Baruffaldi, firma storica di Metro, ha scritto il romanzo "Lo spareggio"

Le pene d'amoresecondo la “Iena”

Filippo Roma pubblica oggi il suo primo romanzo

Quando l'inconscioti toglie il sonno

Il romanzo di Gabrielle Levy