Bomba d'acqua su Milano Decine di automobilisti bloccati

  • Milano

Bomba d’acqua all’alba di oggi su Milano. Particolarmente colpita la zona la zona nord-ovest della città. A seguito delle esondazioni dei fiumi Lambro e Seveso, i vigili del fuoco – oltre 100 gli uomini mobilitati dalle 6,30 del mattino, orario della prima chiamata ai centralini d’emergenza – hanno dovuto soccorrere molti automobilisti rimasti bloccati nelle loro automobili. In particolare, numerosi interventi si sono resi necessari per gli allagamenti nei sotto passi tra le vie Arbe e viale Sarca, zona Niguarda. L’esondazione dei due fiumi è terminata solo alle 9.20. Ad annunciarlo via facebook, l'assessore comunale alla Mobilità Marco Granelli, che però avverte: “Altri temporali in arrivo. Ora AMSA inizia pulizia”. 

Secondo Granelli i forti temporali che si sono abbattuti dalle 5 sulla Lombardia «hanno provocato l'innalzamento repentino dei livelli del Seveso e del Lambro, saliti di tre metri in mezz’ora». «Dobbiamo avere la soluzione del piano vasche - ha aggiunto l’assessore - dobbiamo accelerare: abbiamo aperto il cantiere a Milano, abbiamo due gare in corso, dobbiamo essere il più veloci possibile per una risposta strutturale, Milano non può attendere».

Numerose anche le chiamate ricevute per persone bloccate negli ascensori a causa dei blackout che si sono registrati nelle zone a Nord della città. Unareti fa sapere che sono state raddoppiate e dunque sono ora 20 le squadre di intervento, dotate dell'attrezzatura necessaria per effettuare le operazioni di svuotamento delle cabine elettriche allagate, che prima di poter essere rialimentate necessitano di accurate operazioni di asciugatura della durata di alcune ore.

“La bomba d’acqua abbattutasi nella notte”, fanno sapere i vigili del fuoco, “ha impegnato anche i nuclei Sommozzatori e Soccorso Acquatico del Comando di Milano. La zona dove hanno operato in particolare, è stata quella del comune di Paderno Dugnano, dove l’allagamento del sottopassaggio di via Alessandrini aveva bloccato alcune vetture con persone all’interno degli abitacoli”.

Oltre a piogge molto intense, si sono verificate questa mattina anche forti grandinate, in particolare nei Comuni della cintura a Nord della città. A Bresso la grandine era talmente grossa da aver causato danni alle auto parcheggiata e a tutto ciò che si trovava all'esterno inclusi armadietti e pattumiere in plastica sui balconi. An.Spa.

Articoli Correlati

«Peggiorerà ancoraper 15 giorni»

Proteste di commercianti e ristoratori

Boom di ricoveri Portale per i malati a casa

Sala contro la chiusura di cinema e teatri

«Non si può escludere zona rossa a Milano»

Focolaio al Pio Albergo Trivulzio