Aggressione nella notte Ferito un negoziante

  • Roma

ROMA È stato circondato da otto, forse dieci persone, colpito con una spranga al volto e alla testa. Gli aggressori sono fuggiti a piedi quando l'uomo, un commerciante bengalese di 33 anni, ha perso i sensi cadendo rovinosamente sul pavimento del negozio, un minimarket in via Francesco Sapori 41.

Erano circa le 22 di giovedì 16 luglio quando da un giardinetto antistante l'esercizio commerciale si sono udite urla concitate, che hanno attirato l'attenzione di diversi passanti e residenti. Il tutto è durato una manciata di minuti. Alcuni testimoni hanno visto un gruppo di persone affollarsi davanti al negozio intorno all'uomo poi finito a terra privo di sensi.

Sul posto sono accorsi i carabinieri della Compagnia Eur e un'ambulanza. L'uomo è stato soccorso e trasportato al Sant'Eugenio. Chi indaga assicura che le sue condizioni, che in primo momento sembravano gravi, non destano preoccupazioni. Il 37enne se la sarebbe cavata con 7 giorni di prognosi.

Le indagini dell'Arma puntano su dissidi familiari che avrebbero scatenato l'ira di alcuni connazionali nei confronti del commerciante. Eppure, sempre secondo la testimonianza di alcuni residenti, al momento dell'aggressione il gruppetto che ieri sera si era affollato davanti al negozio non era composto solo da stranieri, almeno a giudicare dalle urla e dalle esclamazioni. Non è escluso che alcuni clienti abituali siano intervenuti, magari con l'intento di bloccare gli aggressori. Quando l'uomo è caduto sotto i colpi di spranga sono scappati tutti a piedi. Nel minimarket sono rimaste due parenti del 37 enne, che non hanno fornito elementi utili gli investigatori.

Il minimarket è frequentato tutti i giorni da un gruppo di italiani intenti a consumare alcollici dalla mattina alla sera. La piccola area verde che si affaccia davanti al negozio è spesso teatro di liti violente che vedono come protagonisti questi avventori abituali. Un contesto che potrebbe spiegare la reticenza delle due donne, testimoni dirette della brutale aggressione, così come un eventuale regolamento di conti in ambito familiare.

PAOLO CHIRIATTI

(Nella foto il commerciante privo di sensi dopo l'aggressione)

 

Articoli Correlati

Bimba azzannatada due rottweiler: è grave

I cani passeggiavano liberi in strada

Acea investe 4,7 miliardiper i prossimi 4 anni

La multiutlity punta a cogliere nuove opportunità nel settore dei rifiuti e della distribuzione del gas

La movida si blindaPiazze off-limits nei weekend

Campo de’ Fiori, piazza Trilussa a Trastevere, piazza Madonna de’ Monti, via del Pigneto e via Pesaro saranno off-limits al pubblico nei weekend