Può essere svelato il mistero del Pianeta 9

  • Spazio

USA Grazie all’analisi dei dischi di accrescimento, composti principalmente da piccoli oggetti appartenenti alla nube di Oort, potrebbe essere possibile capire finalmente la natura del misterioso “Pianeta 9”, un oggetto ancora mai osservato che potrebbe essere responsabile di anomalie gravitazionali riscontrate in oggetti oltre Plutone. A ipotizzarlo uno studio, pubblicato su The Astrophysical Journal Letters, condotto dagli scienziati dell’Università di Harvard e della Black Hole Initiative, che hanno proposto un nuovo metodo per rintracciare buchi neri nel sistema solare esterno.

Dischi di accrescimento

«La futura missione Legacy Survey of Space and Time - ha spiegato Avi Loeb, dell’Università di Harvard - potrà rispondere finalmente alle domande sul “Pianeta 9” e aiutarci a dirimere il mistero a cui è legato». La presenza di dischi di accrescimento, infatti, potrebbe validare o confutare l’ipotesi che vede il “Pianeta 9” come un buco nero di piccole dimensioni; mentre secondo altri scienziati si tratterebbe di un pianeta mai osservato.

METRO

Articoli Correlati

Sopravvivere su Marte?Si può nei tubi di lava

Creare colonie umane su Marte, e anche sulla Luna? Si può sfruttando le grandi caverne di lava

Esopianeta super densoMassa 25 volte la Terra

Si chiama K2-25b ed è un esopianeta estremamente denso, la cui massa supera di circa 25 volte quella della Terra

Nuova missione Martecon il piccolo drone elicottero

Dalla piattaforma di lancio di Cape Canaveral decolla il razzo Atlas V, nell’ambito della missione spaziale Nasa Mars 2020