Atenei piemontesi giù in classifica

  • TORINO

TORINO Gli atenei piemontesi, nel post-covid, devono fare i conti anche con una discesa nei punteggi rispetto alle altre università.

Stando alla classifica annuale dell’istituto di ricerca Censis, oramai alla ventesima edizione, le tre realtà - Università di Torino, Politecnico e Università del Piemonte Orientale, hanno perso posizioni nella classifica che si basa su criteri precisi, come le strutture disponibili, i servizi erogati le borse di studio, ma anche il livello di internalizzazione, i servizi digitali e l'occupabilità, con l’obiettivo di aiutare i ragazzi e le loro famiglie nella scelta. Quest’anno, infatti, il Piemonte non ha potuto festeggiare, e a influire è stato soprattutto il tema borse di studio: Unito dal quinto posto tra i mega atenei statali, ossia quelli con almeno 40mila iscritti, è scesa al settimo con 81,8 di punteggio, classificandosi dopo la Statale di Milano e a quasi 10 punti dalla prima in classifica, ossia Bologna.

Anche il Politecnico di Torino, nella categoria Politecnici, ha perso posizioni: da secondo ha conquistato la medaglia di bronzo con 89,5 punti, seguito da Bari e preceduto da Milano e lo Iuav di Venezia. Il Piemonte Orientale, tra i medi atenei statali, scende in decima posizione con 85,2 punti, oltre 13 punti dietro a Trento, in vetta alla classifica.

Articoli Correlati

L’estate torinese è a “Cielo Aperto”

Cinema, musica e teatro per chi resta in città durante questa estate post Covid

Gtt: agli abbonati niente rimborsi

Mancano i fondi: con lo stop alle strisce blu in fumo 9 milioni

Guerra delle discotecheCondannato Morano

Per il consigliere comunale, già candidato a sindaco, due anni e quattro mesi di pena