Inter-Torino, si studiano Conte e Longo

CALCIO Lunedì sera a San Siro, per Inter-Torino (ore 21.45, arbitra Massa), ci sono intense motivazioni. I granata, dopo l’ossigenante successo contro il Brescia, continuano ad aver sete di punti-salvezza. I nerazzurri, dal canto loro, sono in pieno marasma tecnico e devono assolutamente ritrovarsi. Conte pareva in buona, però, dopo le recenti fiammate. Ha parlato con i “ragazzi” e ha poi detto: «Le corde che ho toccato sono state semplici: ho detto che ero soddisfatto della prestazione contro il Verona, che la strada è quella giusta, quella del gioco, del ritmo e della pressione, e che veniamo puniti ad ogni minimo errore». E ancora: «Abbiamo lavorato per stare attenti sulle palle inattive in area, loro da questo punto di vista hanno qualità». Sul Torino aggiunge: «Ha una rosa superiore alla classifica che si ritrova». Il suo collega Moreno Longo ricambia i complimenti: «Grandissima squadra, l’Inter, e grande allenatore. Fanno del gioco da fermo e dei cross una delle caratteristiche importanti, non a caso nelle ultime 9 gare in casa hanno segnato 9 giocatori differenti».

METRO

Articoli Correlati
Campionato

Tra Juventus e Toroderby delicatissimo

Torino in fondo alla classifica (ma torna Giampaolo in panchina). La Juventus insegue il Milan e pensa anche al Barcellona
Campionato

Meité salva il TorinoFinisce 2-2 con il Doria

I granata, in casa, vanno n vantaggio con Belotti, poi subiscono la rimonta di Candreva e Quagliarella. Fino al pareggio finale che scontenta tutti
Campionato

Tegola sul MilanIbra fuori per settimane

Lo svedese, per il guaio muscolare rimediato contro il Napoli, fermo almeno 10 giorni. Salterà minimo tre partite. Scaroni ottimista sul nuovo stadio