Roma-Parma 2-1 ma che brividi all'Olimpico

  • Serie A

CALCIO La Roma danza per quasi un tempo sull’orlo del baratro, poi si riprende e vince risalendo al quinto piano del campionato in condominio con il Napoli. Fonseca ieri sera ha provato a mischiare le carte: difesa a tre con Cristante in mezzo, Diawara con Veretout in mediana, Pellegrini e Mkhitaryan alle spalle di Dzeko. Ma, mentre l’idea del mister portoghese era di cercare il gioco tra le linee tra i suoi trequartisti, la fritatta l’hanno fatta in difesa:  Cornelius cade in area dopo un contatto con Cristante, è rigore. Juraj Kucka spiazza Pau Lopez e sull’Olimpico, ovviamente vuoto- cade un silenzio ancora più irreale. Il pareggio arriva sul finire del primo tempo, al 43’, ad opera di Mkhitaryan. La vittoria arriva invece con un siluro di Veretout, una gran conclusione di interno collo da fuori area. Di mezzo c’è anche il gol dell’ex (Gervinho) annullato e tanti patemi d’animo: la Roma non è guarita ma almeno, ieri sera, non è morta.           

Articoli Correlati

Roma e Napoli per Pirlosubito dopo la ripartenza

La Serie A riparte con la super sfida tra Lazio e Atalanta. Per la Juve subito la Samp, poi Roma e Napoli

Calcio, Serie A riparteil 19 e 20 settembre

Il Consiglio Federale ha confermato che l'inizio del campionato di Serie A si svolgerà nel weekend del 19 e 20 settembre

Scudetto bianconeroper la nona volta di fila

Con due giornate di anticipo la Juventus si laurea campione d’Italia per la nona consecutiva