Quarantena violata scatta la denuncia

  • Roma

ROMA È stato denunciato per violazione della quarantena, il cittadino 53 enne del Bangladesh che ha viaggiato per 5 giorni tra il Lazio e L’Emilia Romagna nonostante fosse in isolamento fiduciario.

L’uomo, atterrato a Fiumicino con un volo proveniente da Dacca lo scorso 23 giugno, era risultato positivo al Coronavirus ed era in isolamento fiduciario. Ora si indaga per ricostruire tutti i suoi spostamenti e le persone eventualmente entrate in contatto con lui. Un caso che conferma la forte preoccupazione per i contagi “importati”.

Ieri nel Lazio sono stati registrati 28 nuovi casi: 22 riguardano persone rientrate di recente a Roma e nel Lazio, e 18 di queste sono collegate al Bangladesh.  Inoltre ieri è stato registrato un decesso.

Nonostante il caso del 53 enne, la comunità bengalese di Roma e del Lazio sta collaborando attivamente con le autorità sanitarie locali. L’affluenza ai test drive-in organizzati dall’Asl Rm2 (nella foto) è altissima, come ha rimarcato ieri l’assessore regionale alla Sanità del Lazio, Alessio D’Amato. Anche per questo è stato possibile rilevare i casi di ieri. Gli altri contagi provenienti da fuori riguardano due persone collegate a rientri recenti dal Brasile, un uomo residente alle Canarie e un uomo rientrato da Milano dopo una visita familiare.

Articoli Correlati

Raggi ci riprovae si ricandida a sindaca

Raggi si ricandida: "Sono convinta che dobbiamo andare avanti". Il Pd: "Pessima notizia"

Roma, kit esperienziale con vantaggi per lo shopping

kit con Mappa Charta Roma, set di cartoline dei monumenti in Realtà aumentata e extra sconto shopping per Castel Romano

Museo del Fascismo a RomaLo stop della sindaca Raggi

Mozione dei 5Stelle: Tutte le associazioni riunite della Casa della Memoria e della Storia si sono delle contrarie