Collasso della Juventus Il Milan rimonta e vince 4-2

  • Serie A

CALCIO La follia e la bellezza del calcio. Quella per cui la Juve, con trequarti di scudetto in tasca dopo il ko della Lazio a Lecce, riesce a perdere contro il Milan una partita che aveva in tasca: avanti 2-0 appena prima di metà ripresa, i bianconeri subiscono infatti tre reti in cinque minuti (Ibrahimovic su rigore, Kessie e Leao) e infine affondano subendo anche la rete di Rebic. Sia chiaro: il campionato resta saldamente nelle mani della squadra di Sarri dal momento che non si vede come la Lazio possa recuperare sette punti di ritardo, ma certo quanto accaduto ieri sera legittima qualunque scenario. Juventus insomma a due facce: più che discreta nel primo tempo, capace di andare avanti a inizio ripresa grazie a un super gol di Rabiot (finalmente) e alla solita rete di Ronaldo (dormita di Romagnoli e Kjaer), pessima dal rigore di Ibra (gomito largo di Bonucci) in poi. 
Insomma: Maurizio Sarri avrà sicuramente di che meditare, mentre l’ex juventino Pioli può finalmente festeggiare la prima vittoria da allenatore contro la Signora e fare un deciso passo avanti verso la qualificazione in Europa League. Per lui gran bella soddisfazione, nella giornata in cui la società ha smentito l’arrivo in panchina di Ralf Rangnick. 

 

Domenico Latagliata

Articoli Correlati

Roma e Napoli per Pirlosubito dopo la ripartenza

La Serie A riparte con la super sfida tra Lazio e Atalanta. Per la Juve subito la Samp, poi Roma e Napoli

Calcio, Serie A riparteil 19 e 20 settembre

Il Consiglio Federale ha confermato che l'inizio del campionato di Serie A si svolgerà nel weekend del 19 e 20 settembre

Scudetto bianconeroper la nona volta di fila

Con due giornate di anticipo la Juventus si laurea campione d’Italia per la nona consecutiva