Sarri litigarello «ma solo con Higuain»

  • Campionato

CALCIO Maurizio Sarri non si fida. E lo dice chiaro alla vigilia della sfida di stasera: «A noi il Milan ha creato difficoltà per tutta la stagione. Ora, poi, è in grandissima condizione fisica e mentale: ha fatto le ultime partite su grandi livelli con vittorie importantissime contro Roma e Lazio. Affrontare il Milan in questo momento è una partita complicata». Rilassarsi, del resto, è impossibile anche con Lazio e Inter, benché il distacco nei loro confronti sia aumentato rispettivamente a 7 e 11 punti: «Questo è un periodo duro, atipico, in cui tutte le partite sono difficilissime e sbagliarne una può esser estremamente facile perché nessuna squadra sembra in grandissima condizione fisica e quindi l’aspetto mentale è quello determinante». Chiusura con una battuta (intrisa di verità) su Higuain: «Il mio rapporto con Higuain? Durante la stagione ho letto che ho litigato un po’ con tutti. In realtà l’unico con cui litigo è con Higuain. Non so perché, ma è sempre stato cosi. Forse anche perché necessita di avere un contraltare piuttosto aggressivo per tirare fuori il meglio da se stesso». Il Pipita, ora, «mentalmente sta meglio, fisicamente non so che tipo di tenuta possa avere in questo momento. Vediamo. Negli ultimi giorni si e allenato con più continuità, sembra stare bene». 

Chiusura con lutto, quello della Juve per Giuseppe Rizza, ex delle giovanili scomparso ad appena 33 anni per emorragia cerebrale. Lo hanno pianto anche Buffon e Chiellini.

METRO

Articoli Correlati
Campionato

Tegola sul MilanIbra fuori per settimane

Lo svedese, per il guaio muscolare rimediato contro il Napoli, fermo almeno 10 giorni. Salterà minimo tre partite. Scaroni ottimista sul nuovo stadio
Campionato

Grande Milan: in vettaIbra (doppietta) si fa male

Ibrahimovic e Hauge stendono il Napoli 3-1. Diavolo di nuovo solo in testa, ma lo svedese si infortuna
Campionato

Cristiano Ronaldoun «esempio» per tutti

Pirlo lo incorona dopo la doppietta contro il Cagliari. I numeri pazzeschi del fenomeno. Martedì sera arriva il Ferencvaros