In Austria vince Bottas Show di Leclerc: è secondo

  • Formula 1

FORMULA 1 La Formula 1 ha riacceso i motori dopo oltre cento giorni regalando una gara, in Austria, ricca di emozioni e colpi di scena. Ha vinto Valtteri Bottas che ha confermato in gara un weekend vissuto da protagonista, con la sua Mercedes vestita di nero, per tutta la stagione, in segno di solidarietà con il movimento "Black Lives Matter".

Ma il protagonista assoluto della gara e' Charles Leclerc che, nonostante una Ferrari lenta e impacciata per gran parte della gara, ha compiuto negli ultimi sei giri due sorpassi mozzafiato, nei confronti di Norris e Perez, che gli hanno garantito un secondo posto che sembrava insperato. Una condotta di gara magistrale che ha mostrato, una volta di piu', il talento del pilota monegasco della scuderia di Maranello.

Terzo Lando Norris e quarto Hamilton, decimo Vettel.

Piccola curiosità. Il britannico Lewis Hamilton, campione in carica, si è inginocchiato prima del Gran Premio d'Austria in segno di solidarietà con il movimento "Black Lives Matter», e con lui diversi piloti. Tra questi non c'era Leclerc, secondo cui su queste cose «contano i fatti». Quattordici dei venti piloti, hanno indossato una maglietta Black Lives Matter. Tutti gli altri invece hanno indossato magliette con la scritta "end racism", basta con il razzismo.  La Mercedes ha corso questo primo Gran Premio dopo la pausa per il coronavirus con auto tinte di nero in omaggio al movimento nato dopo la morte dell'afroamericano George Floyd soffocato sotto il piede di un poliziotto bianco.

Articoli Correlati

Hamilton sette trionfiBene anche la Ferrari

Vettel terzo e Leclerc quarto al Gp di Turchia. Secondo Perez. L'inglese eguaglia Michael Schumacher sette volte iridato

Hamilton, a Imolatrionfo Mercedes

La Casa tedesca vince il titolo costruttori per la settima volta, battendo la Ferrari

L'ambizione di Binotto«Una Ferrari da podio»

Il team principal esclude che la Rossa possa essere davvero competitiva per il titolo mondiale. «Crozza mi diverte». L'Arabia Saudita nel Circus