La Roma a Friedkin la firma in arrivo

  • Calcio

CALCIO Alle 19 di ieri sera (ora italiana) James Pallotta è sbarcato a New York, negli uffici della Raptor,  per firmare  i contratti  preliminari per il passaggio di proprietà della quote di maggioranza della  Roma nelle mani dell’imprenditore texano Dan Friedkin. Venerdì scorso, secondo quanto riporta “Il Tempo”, sono stati scambiati tutti i contratti tra le parti concludendo, in questo modo, la fase negoziale: dopo la firma del preliminare (che prevede il versamento di una parte importante dei circa 720 milioni necessari per l’acquisto) partiranno  le procedure previste per il closing definitivo con il Gruppo Friedkin. Pallotta ha messo altri venti milioni di ricapitalizzazione, oltre ai sessanta già versati. Visto che l’aumento di capitale era stato fissato a centrotrenta milioni, Friedkin al suo ingresso dovrà subito versare altri cinquanta  milioni. Non si sa quale saranno le strategie e le idee che verranno messe in campo dal nuovo proprietario: di sicuro è altamente probabile una  ottimizzazione dei   costi, ad iniziare dal parco giocatori: in estate si cercherà di piazzare quei calciatori dall’alto costo e dal rendimento finora rivedibile.

Articoli Correlati

Calcio europeo nel caosUn'altra lezione di Klopp

La Spagna vieta i voli diretti con l'Italia. Siviglia-Roma, Inter-Getafe e Barcellona-Napoli nell'incertezza

Campionato fermoL'ipotesi playoff e playout

C'è tempo fino alla fine di maggio per finire la serie A. Se non ci fosse più tempo, scattano le contromisure. Anche i playoff o playout per 4 squadre

Tra Lega e Governoalta tensione

Tommasi (AIC) e il ministro Spadafora chiedono lo stop causa virus. La Lega non ci sente e attacca. Martedì decide la FIGC