Gifuni porta in scena le lettere di Moro

  • teatro roma

ROMA A teatro, una settimana tra politica, film di successo riscritti per il palcoscenico, comicità e poesia. 

Al Teatro Vascello da stasera (repliche fino al 23  febbraio) arrivano le lettere e il memoriale scritti da Aldo Moro durante la sua prigionia nello spettacolo “Con il vostro irridente silenzio”, ideato e interpretato da Fabrizio Gifuni.

All’Ambra Jovinelli, invece, da domani al primo marzo, sarà di scena uno dei capolavori di Ferzan Ozpetek, “Mine vaganti”,  per la prima volta sulla scena diretto dallo stesso regista italo-turco. Nel cast, Francesco Pannofino e Arturo Muselli.

Da stasera al primo marzo Gabriele Lavia porta all’Eliseo il  ritratto dell’amore giovanile e del rapporto degli innamorati con la realtà tratteggiato dalla penna di Jaques Prévert in “I ragazzi che si amano”.

Infine da domani al primo marzo al Della Cometa, Marco Falaugusta  sarà il mattatore in “Neanche il tempo di piacersi”, una stand-up comedy che prende di mira in modo dissacrante le storture della nostra società.

Ultima alzata di sipario, invece, il 22 marzo al Brancaccio per “Un’ora sola vi vorrei”,  one-man show di Enrico Brignano, nel quale il comico romano riflette con la sua consueta, scatenata energia, sullo scorrere inesorabile del tempo.

Fino al 13 marzo al Sistina, infine, Luca Ward, Paolo Conticini e Nicolas Vaporidis fanno parte della sgangherata congrega di spogliarellisti improvvisati protagonisti di “The Full Monty” nel musical che Massimo Romeo Piparo ha tratto dalla celebre pellicola di Peter Cattaneo.

DOMENICO PARIS

Articoli Correlati

La vita di Flaianova in scena con Guanciale

"Non svegliate lo spettatore" sarà il 2 settembre alla cavea dell'Auditorium Parco della Musica

"Essere Don Chisciotte"torna al Teatro Flaiano

Torna in scena, dal 21 novembre al 1 dicembre al Teatro Flaiano di Roma, “Essere Don Chisciotte”