Problemi di sicurezza Chiusi il Kandisky e un asilo

  • Milano

Da oggi e fino a data da destinarsi, non potranno più andare nella loro scuola i circa 900 studenti dell’Istituto professionale per i servizi commerciali Kandinsky in via Baroni, al Gratosoglio, che ospita corsi diurni e serali (di grafica, web design, moda, servizi sociali e comunicazione audiovisiva). Una scelta imposta dopo un sopralluogo dei pompieri che hanno verificato “irregolarità nel sistema antincendio”:  gli estintori, anche se funzionanti, non risultavano “controllati” ossia monitorati e certificati ogni 6 mesi ma soprattutto  la rete idrante era a secco. Di conseguenza i vigili del fuoco hanno predisposto la chiusura della scuola. Fino a quando? È presto per dirlo. «Si fa presente - scrive la preside Alfosina Cavalluzzi nel documento indirizzato a tutto il personale, agli studenti e alle famiglie - che questo Istituto, da anni, sollecita Città Metropolitana affinché vengano messe a norma le irregolarità presenti. Lunedì (oggi ndr) 10 febbraio, quindi, la scuola è chiusa. Si valuterà in seguito, sulla base della tempestività degli interventi da parte di Città Metropolitana, se proseguire l’attività didattica in orario pomeridiano in altri istituti».
Chiusura  preventiva anche per la materna di via Airaghi, dopo uno dei sopralluoghi  dell’assessorato all’Edilizia scolastica che ha riscontrato «aree ad alto rischio» per la caduta di intonaci. I bambini saranno trasferiti nel teatro della scuola elementare del comprensivo. Oggi l’assessore Limonta comunque dovrebbe andare di persona.

Articoli Correlati

Effetto Covid sul Natale Consumi in picchiata

Calano i contagi in Lombardia

Green: ora la Lombardia vira sulla ferrovia a idrogeno

La Valcamonica sarà la prima “Hydrogen Valley” italiana: la linea Brescia-Iseo-Edolo avrà sei treni ecologici

Gallera: "Da sabato o lunedi in zona arancione"

Per l'assessore la Lombardia è pronta a riaprire parzialmente. "Vogliamo negozi aperti a Sant'Ambrogio"