Mogol racconta Battisti al Teatro Dal Verme

  • Milano/Musica

MILANO La musica e il mondo di Lucio Battisti continuano ad affascinare il grande pubblico. Di ieri e di oggi. E, mentre su Spotify sono finalmente approdate le sue canzoni, non mancano le celebrazioni e i ricordi.

Stasera al Dal Verme arriva lo spettacolo “Emozioni. Viaggio tra le canzoni di Mogol e Battisti” (ore 21, da euro 23). Una storia, quella dell’artista di Poggio Bustone, profondamente legata a Milano. Fu proprio nella nostra città che avvenne il primo incontro tra lo storico autore di testi Mogol e un giovane Battisti e, sempre a Milano, i due fondarono l’etichetta discografica indipendente “Numero Uno”.

Sarà proprio un milanese doc come Mogol a tenere le redini di questo viaggio intimo e confidenziale, fra tanti aneddoti e curiosità, in cui si racconterà anche la genesi e la storia di classici come “Mi ritorni in mente”, “La Collina dei Ciliegi”, “Anima Latina” e tanti altri.

Oltre alla parole,  la musica, affidata a un’orchestra di 16 elementi e alla voce e alla presenza scenica di Gianmarco Carroccia, quasi un sosia del grande Lucio. 

In alternativa all’Auditorium San Fedele, per la rassegna di musica elettronica sperimentale e arti audiovisive “Inner_Spaces”, si terrà alle 18.30 una lezione a ingresso libero sull’esordio elettronico di Steve Reich a cura di Massimiliano Veil, seguita alle 21 dal concerto di Christian Fennesz, che presenterà un’elaborazione del suo ultimo album “Agora” (euro 10/15). 

 

DIEGO PERUGINI

Articoli Correlati
Milano/Musica

Il pop-punk dei Sum 41 al Lorenzini District

Domani sera la band presenterà dal vivo l’album “Order in Decline” uscito lo scorso luglio
Milano/Musica

Melanie Martineza tutto pop

Domani al Lorenzini District presenterà i brani tratti dall’ultimo album “K-12”
Milano/Musica

Al Blue Note sbarcauna serata di GalAx

Già tutto esaurito stasera il concerto di J-Ax per il nuovo cd “ReAle” che uscirà venerdì