Gli appunti scenici firmati La Crus

  • Milano/Musica

MILANO Chi ha vissuto la Milano artistica degli anni ‘90 si ricorderà certo dei La Crus, un originale gruppo in equilibrio fra canzone d’autore e sperimentazione elettronica. Un nome di culto, che ha dato vita a lavori fascinosi come “La Crus”, “Dentro me” e “Dietro la curva del cuore”, pluripremiati dalla critica, e a stimolanti spettacoli multimediali. Una lunga storia la loro, densa di progetti e uscite, conclusasi con lo scioglimento del 2008, salvo il fugace ritorno del 2011 per partecipare al festival di Sanremo con “Io Confesso”.

Mauro Ermanno Giovanardi (voce e nastri) e Cesare Malfatti (giradischi e chitarra) si ritroveranno stasera al Teatro Elfo Puccini (sala Shakespeare; ore 20.30, euro 22) per riproporre “Mentre le ombre si allungano - appunti scenici per voci, suoni e immagini”, forse il loro spettacolo più importante, che torna in scena a 20 anni dalla sua prima rappresentazione.

Per la data milanese saranno accompagnati da due ospiti d’eccezione come Paolo Milanesi (tromba) e Ferdinando Bruni (voce recitante). 

Non una reunion, quindi, ma la riproposizione di un live suggestivo ed emozionante, in cui riascolteremo gioiellini come “Notti bianche”, “Nera Signora” e “Natale a Milano”, interpretati dalla voce profonda di Giovanardi, mescolati a frammenti di voci, versi poetici, immagini oniriche e squarci visionari, dove ritroviamo citazioni di Pasolini, Bufalino e Tenco e del cinema sperimentale di Man Ray. Una proposta diversa e coraggiosa, ancora attualissima. 

 

DIEGO PERUGINI

Articoli Correlati

Mogol racconta Battistial Teatro Dal Verme

Questa sera di scena “Emozioni. Viaggio tra le canzoni di Mogol e Battisti” per svelare i segreti dei brani più noti

Il pop-punk dei Sum 41 al Lorenzini District

Domani sera la band presenterà dal vivo l’album “Order in Decline” uscito lo scorso luglio

Melanie Martineza tutto pop

Domani al Lorenzini District presenterà i brani tratti dall’ultimo album “K-12”