Disabile di 32 anni annega in piscina

  • Milano

MILANO Un disabile di 32 anni, Davide Duma, è morto ieri per affogamento nella piscina di via Lamennais, a Quarto Cagnino. L’uomo, che stava partecipando a un corso di nuoto con istruttori specializzati in compagnia di altre dieci persone con disabilità, per ragioni ancora da chiarire, era finito in un punto profondo della vasca. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, l’allarme sarebbe stato immediato e l’intervento del bagnino rapido, ma una volta riportato a bordo vasca, Duma, affetto da  disabilità motoria e ritardo mentale nonché orfano di padre e di madre (era affidato alla micro-comunità "Le chiavi di casa" della cooperativa onlus Azione Solidale), era già in arresto cardiaco. Il personale del 118 lo aveva rianimato all’interno della piscina e lo aveva poi trasportato all’ospedale San Carlo, dove era giunto in gravissime condizioni. Il decesso è stato dichiarato alle 17.30.

METRO

Articoli Correlati

Fnm ora punta sul treno Hyperloop

Firmerà un accordo per uno studio di fattibilità con la società che propone il convoglio a lievitazione. Si punta al Cadorna-Malpensa in 10 minuti

Bambino ucciso Il padre a processo

L'uomo sarà in aula il 27 aprile. Secondo l'accusa avrebbe torturato il piccolo di due anni per due giorni consecutivi, prima di dargli il colpo di grazia

Mucca evade dal macelloe incorna ragazzina

Solo contusione per la 17enne. Abbattuto l'animale