Sul futuro di San Siro la palla al Consiglio

PALAZZO MARINO L’ultima parola sul “Meazza” e sul nuovo stadio di Inter e Milan è nelle mani di sindaco e giunta. Che difficilmente, però, potranno non tenere conto del voto di lunedì 28 ottobre, non a caso definito «decisivo» dal sindaco Sala. Il Consiglio comunale si esprimerà sull’”interesse pubblico” del progetto. Sala si augura «un giudizio positivo», che dunque pare probabile. Ma con quali “paletti”? Le volumetrie volute dai club sarebbero eccessive, e poi, soprattutto, c’è la questione dell’abbattimento del “Meazza”. Da Sala in giù fioccano le richieste di “salvare”, almeno in parte, il vecchio impianto. Contro l’ipotesi di un nuovo stadio («sarebbe a 30 metri dalle nostre case»), intanto, si sono dati appuntamento alcuni comitati, ieri, domenica: hanno piantumato alberi in piazza Moratti. Ma c’è anche il fronte dei cittadini per il “sì”, riuniti nel “Comitato Progetto San Siro”: loro lo stadio lo vogliono, anche se ad almeno 100 metri dalle abitazioni. Lunedì 28 alle 20 si trovano all’Hippodrome, in piazzale dello Sport 6.

METRO

Articoli Correlati

Scuola: in 7 giorni +33% di positivi

Galoppano i contagi nelle aule di Milano. L'Ats: "Stiamo monitorando, perché la scuola ha sempre anticipato l'epidemia"

Le facevano beree poi le stupravano

In manette tre sudamericani accusati di aver violentato due minorenni mentre erano incoscienti. In un caso hanno anche filmato le violenze e poi diffuso i video

Col coltello aggredisce passanti e agenti, ucciso

L'uomo, un pregiudicato, è stato raggiunto da due colpi sparati da un poliziotto delle volanti