Dal pop-rap di Coez al punk-rock dei Quercia

  • Coez

MILANO Il nuovo live di Coez arriva domenica al Mediolanum Forum d’Assago. Ed è già tutto esaurito. Uno stile vincente, quello dell’artista romano, che si muove con disinvoltura fra pop, rap e canzone d’autore, capace di conquistare un pubblico variegato grazie a un linguaggio poetico ed efficace, che affronta in maniera diretta temi come l’amore e l’amicizia. In scaletta, oltre a classici come “La musica non c’è” e “Faccio un casino”, ci saranno le hit tratte dall’ultimo album “È sempre bello”, tra cui il singolo “La tua canzone”, una serenata d’amore sui generis, ironica e movimentata. Si replica il 26 novembre (biglietti da euro 36.80).

Non mancano le alternative: stasera scelta fra il fuoriclasse jazz Bill Frisell al Blue Note (replica domani), il rapper Usa Talib Kweli al Magnolia, il metal dei Machine Head al Live di Trezzo e i gotici Xixa al circolo Ohibò. A Germi, stasera, concerto di Joe Elle, seguito domani da Parente e Benvegnù. Domani all’Auditorium di Milano si terrà un tributo sinfonico a Fabrizio De Andrécon l’Orchestra Verdi di Milano diretta da Geoff Westley, mentre al Fabrique si esibirà la rivelazione r&b Daniel Caesar, seguito dai dj-set di Ralf-Neri-Cocco.

Domani pomeriggio, ore 17.30, alla Camera del Lavoro suonerà il Flauto Ensemble di Giulio Visibelli. Domenica ai Magazzini Generali  le sudcoreane Dreamcatcher, e a Mare Culturale Urbano s’inaugura la rassegna Raster NoReason col punk-rock dei Quercia e dei Cold Hands, Warm Hearts.

 

 

DIEGO PERUGINI

 

Articoli Correlati

Coez, tra canzone d’autoree rap, sbarca all’Orion

Sabato nel club di Ciampino fa tappa il tour dell’artista romano col suo album Niente che non va