Abbonamenti solo treno Stop agli aumenti

  • Milano

Pericolo scampato per i pendolari lombardi, stando almeno agli annunci: «La tariffazione integrata porterà risparmi e benefici per la grande maggioranza dei pendolari del Milanese e del Monzese, dove il nuovo sistema entrerà in vigore il primo di ottobre. Chi utilizza solo il treno non avrà comunque nulla da temere. Saranno messe in campo compensazioni che, di fatto, scongiureranno l'aumento degli abbonamenti per i viaggiatori monomodali». Lo ha detto ieri l'assessora regionale ai Trasporti, Claudia Maria Terzi dopo l’allarme suscitato dalla notizia circolata che l’abbonamento “solo treno”  sarebbe stato cancellato, nell’ambito del piano di integrazione tariffaria: dal primo ottobre Trenord avrebbe venduto solo abbonamenti integrati con il trasporto urbano, quindi più cari. A Trenord quindi la Regione ha dato mandato di trovare una soluzione:  «I meccanismi compensativi, che Trenord renderà noti nei prossimi giorni - dice Terzi- andranno a coprire integralmente i rincari per i pendolari che continueranno a utilizzare solo il treno».
Contro il  paventato aumento si è già creato in Regione un asse M5s-Pd, forse anche favorito dal nuovo vento che spira da Roma. Ieri i cinquestelle hanno volantinato davanti alla stazione di Lambrate attaccando la Lega e annunciando per oggi la presentazione di una mozione urgente per lo stop degli aumenti. I consiglieri del Pd hanno annunciato che sosterranno la mozione dei colleghi pentastellati.

PAOLA RIZZI

Articoli Correlati

Allarme dei medici«Prepariamoci all'autunno»

L'ordine lombardo teme influenza più il Covid

A Cascina Merlata nascerà una scuola da 900 studenti

Nell’accordo da 21 milioni anche la sistemazione del piazzale antistante il Cimitero Maggiore

Guaio camici per Fontana

Per i pm quella di Dama - la società dei parenti del Presidente - non sarebbe stata una donazione