Pinguini in fuga al sushi bar

  • Animali

Scene da “Madagascar”, ma in Nuova Zelanda. Intrusi e un po’ puzzolenti, ma sono stati fermati, e poi rilasciati, dalla polizia neozelandese che li ha acciuffati sotto un chiosco di sushi a Wellington: i protagonisti,  una coppia di pinguini, piccoli e blu, che si era nascosta vicino alle grate, lì dove faceva più caldo. Gli animali sono stati avvistati all’alba vicino alla stazione ferroviaria di Wellington, ma poi hanno cercato rifugio al vicino “Sushi Bi”. Ad accorgersene è stata una dipendente del chiosco, che li ha sentiti pigolare. «È piuttosto folle l’idea che alcuni pinguini si stiano accampando sotto il tuo negozio: sono probabilmente terrorizzati ma adorabili». Salvati dalla brutta avventura, i due pinguini sono stati riportati nella baia di Wellington. Nel frattempo il dipartimento di tutela ambientale continuerà a monitorare il luogo perché è probabile che si ripresentino.

Articoli Correlati

Cinghiali, l'emergenzanon è più rinviabile

xAppello degli agricoltori: «Riaprire la caccia». Ora il pericolo è la peste suina in Germania

Il Consiglio di Stato:«Mamma orsa resta libera»

Sospesa l'ordinanza del presidente della Provincia Autonoma di Trento per la cattura di JJ4

Il mistero delle balenespiaggiate in Tasmania

Corsa contro il tempo per salvare centinaia di cetacei ancora bloccati. L’esperto: «Esistono una serie di concause»