Criminale di guerra si uccide in aula col veleno

L'ex leader croato Slobodan Praljak, considerato un criminale di guerra, si è suicidato bevendo del veleno durante la sessione del Tribunale penale internazionale per l'ex Jugoslavia. Il gesto alla lettura della sentenza, che confermava la sua condanna a 20 anni. L'udienza è stata sospesa. Praljak è morto poco dopo in ospedale.