Mauro Fortini e la tv L'importante è esserci

ROMA È il prezzemolino dei tg. Penna in bocca, aria assorta, Mauro Fortini da 18 anni è onnipresente alle spalle di politici intervistati per strada, sotto i palazzi del potere romano. Cambiano i presidenti, cambiano i ministri ed i deputati, ma lui è sempre lì. È stato un testimone muto della seconda repubblica.  A suo modo, è un personaggio televisivo. «Ma non chiamatemi disturbatore- ci dice - io faccio solo le mie comparsate silenziose. L'importante, per lui, è esserci: tutti i giorni. Vediamo perchè in questa intervista.