Hawaii Non si arresta vulcano Kilauea

Sono immagini impressionanti quelle che arrivano dall'isola di Ohau, nelle Hawaii, dove da fine ottobre sta eruttando il vulcano Kilauea. Il fiume di lava in piena, che viaggia alla velocità di circa 5 metri all'ora, sta divorando tutto ciò che incontra nella zona intorno al villaggio di Pahoa. Si pensava che la furia del vulcano si stesse arrestando, dato che, il 30 ottobre, la lava si era fermata a circa 150 metri dal villaggio, rallentando notevolmente. Ma l'Istituto geologico statunitense ha invece avvisato che la lava sta continuando ad avanzare e che si è ora divisa in tre fiumi di magma e fuoco, che vanno verso il cimitero del villaggio, una stazione di cambio e un gruppo di abitazioni abbandonate. Non c'è stata nessuna vittima, dato che i 950 abitanti di Pahoa sono stati evacuati in tempo. Alcuni di loro, però, hanno protestato. Il vulcano, risvegliatosi nel 1983 e considerato uno dei più attivi del mondo, è venerato dalle popolazioni locali, che pensano sia la casa di Pele, la divinità dei vulcani. Interferire con la sua volontà sarebbe una grave mancanza di rispetto.