No Tav, seconda
notte di scontri

Un’altra notte di violenza a ridosso del cantiere Tav.  Lunedì intorno alle 22,30 circa 50 attivisti, molti con il volto coperto, hanno lanciato sassi, biglie e petardi contro le forze dell’ordine all’altezza del punto di osservazione sulla collinetta di strada dell’Avanà a Chiomonte. Gli agenti hanno risposto con  getti d’acqua per respingere l’azione di disturbo. Un’altra azione si era consumata la notte precedente, dalle 2 fino all’alba: una cinquantina di manifestanti avevano tentato di infastidire gli uomini a presidio dell’area usando puntatori laser.


Gli attivisti protagonisti delle incursioni sono tutti ospiti del campeggio No Tav che si è aperto la scorsa settimana. Il parlamentare del Pd, Stefano Esposito sostiene che sia ora di «cominciare a ipotizzare lo sgombero del campeggio o qualche altra azione che faccia ben comprendere a tutti che non saranno tollerati altri attacchi e altre violenze». Gli fa eco il sindacato di polizia Siap, che si chiede cosa «si aspetta per intervenire».


(Rebecca Anversa)



emoTAG!
20/06/2012 6:00



COMMENTI
INSERISCI UN COMMENTO
 
  Nome
  Email
       
  Titolo
  Testo
  Numero di caratteri disponibili 500
    il tuo indirizzo IP 54.196.195.158


* tutti i commenti registrati, prima di essere pubblicati, sono controllati dalla redazione
ultima ora
    Leggi tutte le notizie dell'ultima ora...

    metrophotochallenge
    Concorso Fotografico
    Farsi Sentire
    ManicomioFootballClub
    metro viaggi
    metroblog
    metrojob
    Documento senza titolo
    N.M.E. - New Media Enterprise S.r.l. Sede Legale: Via Carlo Pesenti, 130 – 00156 Roma Tel 06 49241200 Fax 06 49241270
    P.IVA 10520221002 Testata registrata presso il tribunale di Milano al n. 225/20087 Direttore responsabile: Giampaolo Roidi - Amministratore unico: Mario Farina