Recupero Concordia
al via fra grandi rischi

I lavori partono oggi, gli esperti Ispra: “Il cantiere preoccupa molto”

Isola del Giglio. Si “ammaina” il comignolo giallo con la grande “C”, si taglia l’albero e si stacca il radar. Con lo smantellamento propedeutico e simbolico delle “appendici” - fra le quali anche lo scivolo della piscina, che sarà regalato ai bambini del Giglio - diventa operativo da oggi il progetto per la rimozione del relitto della Costa Concordia, naufragata lo scorso 13 gennaio con 30 vittime. «È un’operazione mai tentata prima d’ora - ha messo in chiaro il ministro dell’Ambiente, Corrado Clini - la più grande e complessa di sempre». Per arrivare a compimento ci vorrà almeno un anno.


Massima allerta sul cantiere


«Per ora l’ambiente marino è integro ed è stata evitata la catastrofe dello sversamento di carburante - spiegano gli esperti dell’Ispra - ma la “fase due” preoccupa molto: ci saranno per mesi un cantiere di grandi dimensioni e un’impressionante movimentazione di materiali e mezzi». L’allerta, dunque, è massima. In queste ore il consorzio statunitense-italiano Titan-Micoperi installa la piattaforma-ragno di appoggio con quattro gambe di 47 metri che si andranno a posare sul fondale. Il cronoprogramma prevede la chiusura della falla sul fianco e la realizzazione di una piattaforma sottomarina dove far appoggiare la nave una volta riportata in asse grazie a cassoni idraulici e tiranti. Ancora da decidere la destinazione finale: sono in lizza Livorno, Genova e Palermo.


 


(Metro)

20/06/2012 6:01


emoTAG!



COMMENTI
INSERISCI UN COMMENTO
 
  Nome
  Email
       
  Titolo
  Testo
  Numero di caratteri disponibili 500
    il tuo indirizzo IP 54.87.75.51


* tutti i commenti registrati, prima di essere pubblicati, sono controllati dalla redazione
ultima ora
    Leggi tutte le notizie dell'ultima ora...

    metrophotochallenge
    Farsi Sentire
    ManicomioFootballClub
    metro viaggi
    metroblog
    metrojob
    Documento senza titolo
    N.M.E. - New Media Enterprise S.r.l. Sede Legale: Via Carlo Pesenti, 130 – 00156 Roma Tel 06 49241200 Fax 06 49241270
    P.IVA 10520221002 Testata registrata presso il tribunale di Milano al n. 225/20087 Direttore responsabile: Giampaolo Roidi - Amministratore unico: Mario Farina