Per Francesco Sarcina la musica è "Femmina" - Guarda la VideoIntervista

La musica è Femmina, come l'arte, la creatività e il titolo del nuovo album di Francesco Sarcina.

Durante il nostro incontro a Roma si è parlato proprio di questo, passando per l'esperienza da solista ormai consolidata, piacevoli ritorni dalla ex band Le Vibrazioni e le nuove collaborazioni musicali che lo hanno portato a diventare interprete di canzoni coinvolgenti e ricercate musicalmente. Si tratta di un modus operandi totalmente diverso dal disco "Io" dove Francesco ha scritto, prodotto, arrangiato e suonato le sue canzoni in totale autonomia.

 

"La femmina è stata sempre una fonte di ispirazione, a partire da mia madre, ma non necessariamente perché nel mio scrivere c'è stato anche del sociale, in realtà anche del politico ma magari non sono stati dei singoli, quindi quelli più conosciuti. Chi ha ascoltato bene i miei album pretendenti con la band fino ad "Io" da solista, in realtà, sa che all'interno c'erano tante cose diverse. Chiaro che quelli che sono più lampanti sono brani dedicati a donne, perché c'è un conflitto spesso e volentieri con l'altro sesso. Poi nell'album Femmina si racconta la pace con questo universo"

 

"Ti dirò, quando canti una cosa tua gli dai un peso diverso perché pensi che sia più importante, ma ti rendi conto dell'intensità di un brano non tuo quando mentre canti ti emozioni. Quindi è anche una bella sfida, un bel gioco… a me ha aperto un bel mondo devo dire, è bello trovarsi a 38 anni con 8 dischi alle spalle e avere qualcosa da scoprire musicalmente."

 

"La differenza di essere solista e di avere una band è più chiara dal secondo disco, dove i giochi cambiano perché al primo secondo io ero un po' sfasato e un po' spaesato… io sono una persona che ha sempre fatto di necessità virtù quindi davanti all'esigenza e alla necessità trasformo la problematica in qualcosa di positivo. Della vita da band mi manca sicuramente il fatto di stare tutti insieme ma non credere che io non lo faccia con l'attuale band con cui io giro. Io in realtà io sono sempre uno da band, io creo una situazione da band con i miei musici, oltretutto è tornato il batterista delle vibrazioni Alessandro Deidda che è la persona con cui ho iniziato a suonare a 15 anni, abbiamo 23 anni di rock and roll sulle spalle"

 

Guarda la videointervista completa cliccando Play

Blog di: 
Francesco Foderà
Ultimi articoli da questo blog

Domani sera Mihail si esibirà sul palco del Wind Summer Festival di Canale5 con "Who you are”, singolo già disco d'oro in Italia con oltre 25mila copie vendute.

Emma Marrone suona nuova: sound ricercato negli arrangiamenti e consapevolezza vocale di un nuovo range di note nell’album “Essere Qui”, già certificato disco d’oro.

Nina Zilli ha incontrato i suoi fan a Discoteca Laziale di Roma per il firmacopie di Modern Art.