Francesca Michielin, 20 anni e l'album di20 presentato ai Fan di Roma - Guarda la VideoIntervista

Mi accorgo subito che Francesca è una professionista, nonostante i soli 20 anni che diventano titolo del suo "di20"; Francesca viene accolta dai suoi fan e lei li saluta uno ad uno, preparando la sua esibizione showcase in ogni dettaglio e cantando nonostante qualche linea di febbre.

Del suo rapporto con i grandi della musica racconta: "Ho avuto la fortuna di conoscere dei grandi artisti appunto come Giorgia, Luca Carboni a cui piace comunque piace darmi consigli che sono  molto disponibili e carini e poi il fatto di lavorare con dei grandi autori come ad esempio Fortunato Zampaglione per questi primi tre singoli è stato per me è un momento per anche capirmi di più e conoscere anche le tecniche dell'essere autore comunque è stato veramente interessante per me, una bella scuola. Ad esempio con Giorgia una volta ci siamo sentite dopo che mi ero esibita ad X-Factor e mi ha dato alcuni consigli perché comunque molto timida a livello televisivo e quindi mi ha dato alcuni consigli."

A proposito del suo essere polistrumentista e dell'impegno che ha messo nella realizzazione di di20 racconta: "la realizzazione di questo album è stata molto lunga perché l’ultimo lavoro in studio è stato rilasciato tre anni fa in questi tre anni abbiamo fatto io e la mia squadra di lavoro una grande ricerca e ci siamo presi tutto il tempo per fare le cose fatte bene e con metodo e in questo album mi sono messa in gioco come autrice, cantautrice ho composto in parte arrangiato suonato anche tastiere programmazione e poi ho curato la produzione vocale quindi ho voluto mettermi in gioco completamente sono stata molto fortunata perché ho trovato delle persone che mi hanno permesso di esprimere tutto quello che volevo esprimere"

Novità di questo ultimo video, Lontano, è che vediamo Francesca ballare come mai fatto finora: "Ho voluto smuovermi un po' liberare quello che avevo dentro anche a livello proprio fisico quindi ho ballato e mi sono divertita però non non c’era niente di coreografico era tutto molto istintivo e veniva tutto da dentro ed è un prezzo secondo me è molto bello molto pop pur mantenendo il filone degli altri brani quindi elettro pop minimal ed ha delle note basse, qualcosa di proprio, non lo so… interiore tribale che ti fa venire voglia di ballare"

Per l'intervista completa clicca "Play"

Blog di: 
Francesco Foderà
Ultimi articoli da questo blog

Domani sera Mihail si esibirà sul palco del Wind Summer Festival di Canale5 con "Who you are”, singolo già disco d'oro in Italia con oltre 25mila copie vendute.

Emma Marrone suona nuova: sound ricercato negli arrangiamenti e consapevolezza vocale di un nuovo range di note nell’album “Essere Qui”, già certificato disco d’oro.

Nina Zilli ha incontrato i suoi fan a Discoteca Laziale di Roma per il firmacopie di Modern Art.