Antonino Spadaccino racconta il suo ritorno su "Ali Nere" - Guarda la VideoIntervista

"Nottetempo", l'album che segna il ritorno di Antonino Spadaccino, ha la produzione artistica di Emma Marrone e nasce dall'esigenza dell'artista, dopo 3 anni, di raccontare il suo percorso di vita e musicale.

"Ritornare è sempre bellissimo perché prima del ritorno c'è un grande lavoro e quindi non si vede l'ora che arrivi il giorno del ritorno. Sono stati tre anni ricchi di lavoro ed è una grandissima soddisfazione perché il primo giorno di uscita di notte e sono andato dritto quinto in classifica su iTunes ed è una grande soddisfazione".

"Ali nere è un brano molto importante per me perché è il primo brano che ho scritto di questo album è la regia di questo video che abbiamo appena visto è stata data a Luisa Carcavalla che ha curato tutto il progetto quindi dalla scelta grafica il gusto delle foto all'ambientazione allo story board per il video ufficiale di ali nere vediamo più versioni di Antonino più persone di me c'è una versione che poi alla fine diventa predominante che poi è l’Antonino di oggi".

"Per “Nottetempo” ho deciso di prendere più tempo e di scrivere per la prima volta come non ho mai fatto prima, probabilmente tutto questo tempo è servito per scegliere i brani più adatti a questo ritorno perché è un ritorno veritiero, un album che mi rispecchia al 100% dai suoni al tipo di scrittura e i contenuti soprattutto volevo raccontare come è Antonino oggi ci sono pochi autori esterni ed è una scelta mirata proprio perché questo lavoro molto personale quelle canzoni che potevano rientrare in questo progetto così"
 

"Io mi ritengo molto fortunato perché ho avuto l'occasione di conoscere Emma come persona e poi apprezzarla per le sue doti artistiche. Ho ritrovato una persona che lavora veramente tanto a ritmi pazzeschi quando hai una eccellenza al tuo fianco puoi soltanto soltanto diventare una spugna cercare di imparare il più possibile. Come anticipavi c'è stato un duetto prima del duetto però c'è stato questo scambio di firme lei ha scritto per me “Resta ancora un po'” e io ho scritto per lei “Chimera” per il suo album “schiena” e poi l’inverno lo scorso abbiamo duettato su “Il Mondo è Mio” della colonna sonora di “Aladdin”. E’ stata una emozione grandissima perché sono colonne sonore che conosciamo bene c'è ci ha visti crescere e quindi ritrovarti in studio a dettare su quelle note veramente una cosa particolare poi se lo fai tu una persona che conosci sia nella vita di tutti giorni che a livello artistico è una cosa ancora più bella".

Guarda la VideoIntervista - Clicca Play

Blog di: 
Francesco Foderà
Ultimi articoli da questo blog

Domani sera Mihail si esibirà sul palco del Wind Summer Festival di Canale5 con "Who you are”, singolo già disco d'oro in Italia con oltre 25mila copie vendute.

Emma Marrone suona nuova: sound ricercato negli arrangiamenti e consapevolezza vocale di un nuovo range di note nell’album “Essere Qui”, già certificato disco d’oro.

Nina Zilli ha incontrato i suoi fan a Discoteca Laziale di Roma per il firmacopie di Modern Art.