Alessandra Amoroso ringrazia la sua Big Family - Backstage e VideoIntervista

La relazione che lega Alessandra Amoroso alla sua fanbase è più forte rispetto a qualsiasi altro gruppo di appassionati. Sono oltre 2 milioni i suoi seguaci solo su Facebook, tanto che, a telecamere spente, spiego ad Alessandra che potrebbe - con tutti questi fan - chiedere l'indipendenza di un piccolo territorio e diventare regina di una nazione autonoma. Lei ha riso.

Quando hai capito che da fan chi ti stava seguendo era diventato parte di una "Big Family"?

"Io ho scoperto sin da subito di avere delle degli amatori, si possono chiamare così… un po' particolari. All’inizio erano tanti teenager cioè nel senso c'erano anche ragazzi più piccoli e allora tante volte mi mettevo lì a rimproverare oppure cercavo di prendermi cura di loro per quanto potressi fare perché non ci capivo già niente io di quello che mi stava accadendo quindi era un po' difficile… perché questa gente mi segue così tanto? Come mai? Poi ho scoperto che crescendo abbiamo iniziato anche a discutere delle discussioni che poi finivano con un abbracciarsi uno stringersi forte allora ho detto forse non sono dei fan, non mi piaceva chiamarli così… anche se è un nome che li contraddistingue però li ho sempre definiti come una famiglia ogni nno questa famiglia fortunatamente ringraziando Dio è sempre cresciuta e diventata una bib family… quindi ne fanno parte e mamme nonne papà, bambini, neonati, noi siamo questo siamo una big family che cerca di crescere insieme di consigliarci di stare di stare uniti anche se le cose tante volte non vanno proprio per il verso giusto, perché come una famiglia si discutere si litiga a volte si dicono cose che non si pensano ma l’importante è ritrovarsi e noi sinceramente lo facciamo sempre"

Come hai scelto i video dei tuoi fan che fanno parte della clip "Stupendo fino a qui"?

"E’ stato veramente difficile poter scegliere i diversi video che  ragazzi hanno mandato per fare “Stupendo fino a qui”… perché come al solito è nato come un gioco poi loro ci mettono veramente faccia, impegno, dedizione, lavoro… chi si è fatto il video in HD, chi in bagno, chi si faceva le riprese da solo nel paesaggio, chi magari ha chiamato il regista vero per farsi girare un video e io sono veramente grata al mio pubblico, è stato difficilissimo ma ce l'abbiamo fatta abbiamo cercato di mettere un pochettino tutti. Abbiamo fatto una scelta più che altro… “ecco questo non è in HD non lo possiamo mettere forse è meglio meglio di no”. Però veramente è stata una fatica una lotta perché era come deludere qualcuno però tendenzialmente io non so loro hanno capito i motivi per i quali alcuni non ci sono stati, perché ho fatto veramente di tutto"

Blog di: 
Francesco Foderà
Ultimi articoli da questo blog

Domani sera Mihail si esibirà sul palco del Wind Summer Festival di Canale5 con "Who you are”, singolo già disco d'oro in Italia con oltre 25mila copie vendute.

Emma Marrone suona nuova: sound ricercato negli arrangiamenti e consapevolezza vocale di un nuovo range di note nell’album “Essere Qui”, già certificato disco d’oro.

Nina Zilli ha incontrato i suoi fan a Discoteca Laziale di Roma per il firmacopie di Modern Art.